Milan-Rennes, Stéphan in conferenza: “Pericoli ovunque, ma siamo pronti!”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

L’allenatore del Rennes Julien Stéphan ha parlato di come i francesi arrivano alla sfida di San Siro contro il Milan di Stefano Pioli

Anche Julien Stéphan ha presentato (dopo Stefano Pioli e Matteo Gabbia) Milan-Rennes nella classica conferenza stampa prima dei playoff di Europa League. Oltre ai tanti complimenti arrivati nei confronti dei padroni di casa e della loro storia, l’allenatore francese ha parlato di come la squadra si sta preparando per fronteggiare non solo Leao e Pulisic, ma anche Giroud e Loftus-Cheek. Di seguito le parole di Stéphan su Milan-Rennes riportate dalla Gazzetta dello Sport:

“Non è una questione di sistema”

Alle tante domande arrivate dai giornalisti, l’allenatore dei francesi ha risposto così sulla sfida di domani sera:

MILAN-RENNES, LE ULTIME SU THIAW E CHUKWUEZE: CHI SARA’ DEL MATCH?

COME SCENDERA’ IN CAMPO IL RENNES: “Bisognerà iniziare al 100%, continuare al 100% e finire al 100%. Non c’è altra possibilità. Giocheremo contro un avversario dalle grandi qualità. Non siamo in grado di fare calcoli, ma questo non vuol dire non gestire alcuni momenti della partita, ma significa essere sempre al 100% perché se caliamo veniamo puniti. Tutti gli allenatori hanno un pensiero dietro… alla fine però sono i giocatori che decidono delle partite e i risultati. Possiamo parlare degli inserimenti di Loftus-Cheek ma ci sono pericoli da tutte le parti nella rosa rossonera. Per rafforzare il centrocampo servono tante risorse, ma non è una questione di sistema ma di come ci muoveremo e cosa lasceremo al Milan e cosa invece dovremo proteggere. Il Milan fatica contro le squadre con la difesa a 3? Potremmo scegliere tutto, vedremo. Non abbiamo avuto la possibilità di preparare tante cose. Sicuramente faremo qualcosa. Chiuderci per giocarcela al ritorno? Non so se è la soluzione giusta. Il Napoli è passato da 3 a 4 perché non funzionava domenica sera. So che servirà fare una grande partita, ovviamente il Milan è super favorito, noi siamo gli outsiders e vogliamo assolutamente che il ritorno abbia un senso a livello sportivo”.

Milan, dal PSG al Rennes: Stéphan commenta la vittoria di novembre

Chiamato a rispondere sempre sulla pericolosità della rosa del Milan, l’allenatore del Rennes ha risposto in questo modo sul match giocato e vinto nei gironi di Champions League dai rossoneri contro il PSG il 7 novembre 2023.

MILAN-RENNES, ARBITRO AL DOPPIO ESORDIO! CHI È E LA CARRIERA INIZIATA TARDI

MILAN-PSG E I GIOCATORI PIU’ PERICOLOSI: “Non abbiamo alcun dubbio che il Milan di domani possa rendere come contro il PSG a San Siro. Negli ultimi giorni ho visto tante partite del Milan: quella contro il PSG è stata la miglior partita della stagione, sono stati fortissimi, con corsa e numeri altissimi, grande intensità fisica e incursioni molto importanti. Loro sono una squadra da Champions League, hanno tanti giocatori fortissimi. Abbiamo grande rispetto della loro storia. Rafael Leao e Christian Pulisic hanno movimenti diversi, con un modo di dribblare diverso. Li gestiremo di collettivo e di gruppo, con una organizzazione precisa, con un impegno comune”.

SCORRI IN BASSO PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate