Milan-Rennes, l’ex Simone: “Attenzione a lui! Pioli ok, ma le alternative…”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Marco Simone mette in guarda il Milan sui pericoli del Rennes e parla del futuro di Stefano Pioli sulla panchina rossonera

L’ex attaccante del Milan Marco Simone ha messo in guardia i rossoneri sui pericoli che potrebbero arrivare dal Rennes, avversario questa sera nel playoff di andata di Europa League. In un’intervista concessa alla Gazzetta dello Sport, Simone ha individuato i due pericoli principali per la difesa rossonera e ha spiegato come i francesi potrebbero fare male alla squadra di Pioli. Oltre che di Milan-Rennes, l’ex rossonero ha parlato anche di quello che potrebbe essere il futuro di Stefano Pioli.

L’ex Milan Marco Simone sul Rennes: che squadra è?

Contro il Rennes, ovviamente non con la maglia del Milan, Marco Simone ha giocato tante volte: che squadra sono i francesi? Chi dovrebbero tenere d’occhio i rossoneri per evitare sorprese? Che allenatore è Stéphan? L’ex attaccante spiega:

MILAN-RENNES, PIOLI CAMBIA ANCORA! RITORNO DA TITOLARE A CENTROCAMPO

CHE SQUADRA E’ IL RENNES: «Non sarà una partita facile. Le francesi nelle coppe si esaltano, il Rennes è una buonissima squadra con grandi fiammate di entusiasmo. In coppa può diventare pericolosa. E’ una squadra dinamica, di qualità. Veloce, molto forte fisicamente. E con un ottimo allenatore che ha idee interessanti e poco “francesi”: Stéphan non lavora solo di transizione, anche se i suoi giocatori sono bravissimi a ripartire, ma costruisce, gioca. Kalimuendo fa la differenza. E Santamaria, che ho lanciato quando allenavo il Tours: grandissimo lavoratore dai piedi buoni. Ecco, più che dei singoli mi preoccuperei del loro modo di stare in campo. E della loro solidità: non perdono da 8 partite».

Il futuro di Stefano Pioli

Nonostante non abbia gradito le parole sulle favorite in Europa League, l’ex Milan confermerebbe Stefano Pioli sulla panchina anche se “le alternative sono intriganti:

MILAN-RENNES, ARBITRO AL DOPPIO ESORDIO! CHI È E LA CARRIERA INIZIATA TARDI

PIOLI: «Leverkusen, Liverpool e Atalanta favorite? Parole che suonano un po’ stonate. In Champions League il Milan non poteva essere una favorita, ma in Europa League lo è assolutamente. E il merito ovviamente è anche di Pioli, che da quando lo allena sta facendo benissimo. Sul mercato ci sono alternative intriganti come Conte, e a me piacerebbe vedere un giorno De Zerbi sulla panchina del Milan, perché è il tecnico che apprezzo di più. Pioli però lo terrei, sta facendo un ottimo lavoro anche in questa stagione. Sarei curioso di vederlo all’opera con più armi a disposizione, magari con un attaccante forte ma giovane».

SCORRI IN BASSO PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate