Milan-Rennes, Leao: “Con Theo facile giocare. Scudetto? Difficile, ma non impossibile”

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

Un grande Milan mette le mani sulla qualificazione agli ottavi di finale battendo il Rennes 3-0: le parole di Leao

Un grande Milan mette una seria ipoteca sulla qualificazione agli ottavi di finale di Europa League battendo il Rennes 3-0 a San Siro nella gara di andata degli spareggi. L’approccio dei rossoneri è positivo fin da subito, e infatti la prima occasione è del Milan, che con Leao prende una traversa dopo pochi minuti. A sbloccare la gara è Loftus-Cheek, bravissimo a girare di testa sul pregevole cross di Florenzi. Il primo tempo termina 1-0 per gli uomini di Pioli. Nella ripresa l’approccio è ancora una volta ottimo, e il Milan raddoppia ancora con Loftus-Cheek. Su corner, Kjaer svetta sul primo palo. Mandanda compie un vero e proprio miracolo, ma l’inglese si avventa sulla respinta e di testa firma la personale doppietta. Pochi minuti dopo c’è gioia anche per Leao, che ritrova la rete su assist di Theo Hernandez. Nel secondo tempo il Milan riabbraccia anche Malick Thiaw, che torna in campo dopo l’infortunio che lo ha tenuto ai box per diversi mesi. Le parole di Rafael Leao a Sky Sport al termine di Milan-Rennes.

MILAN-RENNES, FURLANI: “PIOLI SALDO IN PANCHINA! GIROUD? LA PORTA È APERTA”

Le parole di Leao

Sul gol: “Il gol mi mancava, ma stavo fancendo bene anche senza i gol. Sono contento soprattutto per la squadra, alla fine il calcio è uno sport collettivo. Ma personalmente mi mancava il gol, anche per la fiducia”.

Sul rapporto con i tifosi: “Loro mi hanno supportato anche quando ho vissuto un momento negativo. Mi hanno aiutato e mi hanno dato forza. Se riesco a giocare così è anche grazie a loro, mi danno sostegno sempre. Devo ringraziarli, così come la mia squadra. Sono la mia famiglia”.

MILAN-RENNES 3-0, LE PAGELLE: LOFTUS-CHEEK BOMBER, SI SBLOCCA LEAO

Sulla classifica di Serie A: “Mancano tante partite. Rimontare è difficile ma non impossibile. La squadra sa che ogni gara in campionato è determinante. Dobbiamo essere concentrati dal primo all’ultimo minuto in ogni gara. Noi siamo forti e stiamo facendo bene. Siamo arrivati a questa gara importante in casa nostra e abbiamo vinto. Siamo in fiducia, sappiamo di poter arrivare al top”.

Sulla prestazione e il gol: “Theo mi rende facile giocare. Ci capiamo molto bene, è un giocatore fortissimo. Quando lui mi dà la palla io so già che lui sta partendo. E quando lui parte da dietro nessuno lo ferma. Olivier attacca il primo palo, quindi c’è sempre quello spazio dietro al dischetto del rigore. Ormai possiamo giocare a occhi chiusi. È molto facile gicoare con giocatori così. Sono fortunato ad avere compagni con questa qualità”.

Sull’infortunio: “Ho preso una botta, contro il Monza ci sarò”.

MILAN-RENNES, LOFTUS-CHEEK: “MI SENTO BENE. VINCERE LA COPPA? POSSIAMO FARLO”

SCORRI IN BASSO PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate