Milan-Rennes, Cardinale c’è! Ecco perché la sua presenza è significativa

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Il Milan affronta il Rennes in Europa League e Gerry Cardinale si presenterà a San Siro: Gazzetta racconta motivi e precedenti

Diciassette anni dopo l’ultima volta, il Milan può tornare a contendersi la vittoria di un trofeo europeo: nonostante la finale di Dublino sia ancora molto lontana e gli eventuali turni precedenti tutti da giocare, i rossoneri sono inseriti tra i favoriti per la vittoria della competizione, nonostante il Rennes abbia altre idee. Naturalmente, i francesi questo giovedì (domani, il 15 febbraio) non ci staranno: proveranno a imporsi e/o a giocarsela a San Siro per poi arrivare bene al dentro-fuori della prossima settimana in Bretagna. Per il playoff di Europa League, che resta un obiettivo minore rispetto all’ultima Champions League vinta nel 2007, a Milano arriverà anche Gerry Cardinale. Se ne parla sulle colonne de La Gazzetta dello Sport.

MILAN, RIECCO CHUKWUEZE: DENTRO SUBITO CONTRO IL RENNES?

Cardinale c’è ed è importante

Il quotidiano rosa questa mattina scrive che il proprietario di Redbird e del Milan e che, i rossoneri, vogliono essere pionieri anche con la ex coppa UEFA. Già nel 1962-1963 erano stati i primi a sollevare la Coppa dei Campioni per primi in Italia: vogliono ripetersi. Lo vuole Stefano Pioli, lo vuole specialmente Cardinale, che per Gazzetta sarà a Milano nelle prossime ore, per poi andare a sedersi in tribuna domani sera al primo anello rosso. A San Siro, la sua presenza è significativa. La rosea spiega: “Per la proprietà è importantissimo poter alzare un trofeo: non pesa quanto la Champions, ma la competizione è comunque trasmessa dalle tv di tutta Europa. E si sa quanto risultati sportivi, spettacolo e visibilità siano connessi tra loro nel piano di business del fondatore di RedBird. Per evitare distrazioni Cardinale sarà lì a ricordarlo“.

COME GIOCA IL RENNES E PERCHÉ IL MILAN PUÒ METTERLO IN DIFFICOLTÀ

Inoltre, vengono ricordati anche i precedenti con Cardinale al Meazza. A novembre il Milan aveva già battuto il PSG sotto gli occhi dell’americano. Con la finalissima fissata per il 22 maggio (due anni esatti dopo la conquista del 19esimo Scudetto) a Dublino, la competizione si chiuderà quattro giorni dopo il termine del campionato, che per il Milan sarà in casa contro la Salernitana. “Il pubblico di San Siro verrebbe salutato in una partita tutto sommato modesta – scrive Gazzetta. L’unico modo per impreziosire la cornice sarebbe far risplendere la Coppa. Intorno la festa dei tifosi sugli spalti: Cardinale presente“.

SCORRI IN BASSO PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

 

Ultime news

Notizie correlate