Milan, Reijnders: “Insoddisfatti della stagione, prossimo anno sarà differente”

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

Tijjani Reijnders ha parlato della sua prima stagione con la maglia del Milan, del gap con l’Inter e anche di Joshua Zirkzee

Intervistato prima della serata di Gala che assegnerà la 29esima edizione del Premio Gentleman Fair Play, Tijjani Reijnders ha parlato della sua prima stagione con la maglia del Milan.

Le parole di Reijnders

Cosa pensi della tua prima stagione al Milan?

“Non siamo soddisfatti, il nostro obiettivo era di vincere lo Scudetto, non è successo. Per quanto riguarda me, si tratta solo di adattarsi al calcio italiano, migliorarmi e fare step più grandi la prossima stagione”.

Cosa deve fare il Milan per ridurre il gap dall’Inter?

“Penso che in questa stagione c’erano tanti nuovi calciatori, dovevamo conoscerci. La prossima stagione ci sarà una bella differenza”.

Joshua Zirkzee non è stato convocato per l’Europeo.

“Si è infortunato recentemente, penso che questo sia il motivo della decisione. Sta facendo molto bene, è un buon calciatore e una bella persona, spero che la prossima volta venga chiamato”.

In questa stagione hai giocato spesso come centrocampista difensivo.

“Sono un giocatore che può giocare in tutti i ruoli del centrocampo, quest’anno sono diventato un centrocampista totale dovendo anche giocare più arretrato. Per il mio miglioramento, è stato molto utile”.

Ultime news

Notizie correlate