Milan-Real Madrid, Romero e Pobega: “Ho calciato come so fare! Dall’anno scorso…”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Anche Romero e Pobega hanno commentato la prima amichevole ufficiale del Milan, terminata 2-3 in favore del Real Madrid al Rose Bowl Stadium di Pasadena

Parole incoraggianti e sensazioni positive anche da parte di Luka Romero e Tommaso Pobega dopo Milan-Real Madrid. Nonostante una prestazione a larghi tratti convincente e una partita giocata da armi pari senza i titolarissimi (per 70 minuti), i rossoneri si fanno rimontare e perdono 3-2 la prima amichevole ufficiale della stagione a Pasadena contro i Blancos di Carlo Ancelotti. Dopo essere stato avanti di 2 reti (Tomori e proprio Luka Romero), il Milan viene rimontato a causa soprattutto di errori dei singoli calciatori e di grandi giocate individuali del Real Madrid: i segnali sono comunque buoni, Stefano Pioli può portarsi a casa diverse indicazioni da questa partita, come ha confermato lui stesso in conferenza stampa dopo il match. Dopo il match tra Milan e Real Madrid hanno parlato ai microfoni dei giornalisti Luka Romero, autore di un grandissimo gol, e Tommaso Pobega, partito ancora titolare dopo l’allenamento congiunto con il Lumezzane.

La determinazione di Luka Romero

Al minuto 30, la prima notizia stonata del pre-stagione del Milan è resa un pochino meno amara da un colpo di classe pura: a causa di un problema muscolare, Luka Romero subentra a Junior Messias e dopo le sensazioni non proprio super positive della sgambata di Milanello fa vedere subito di voler giocarsi il posto in questa squadra. Il gol segnato al minuto 42 è bellissimo: un sinistro da fuori area all’incrocio dei pali dopo una palla recuperata da Krunic e passata dall’asse Loftus-Cheek/Calabria. La Gazzetta dello Sport ha riportato le dichiarazioni dell’argentino classe 2004 arrivato dalla Lazio a parametro zero:

“Se voglio restare o andare a giocare? Io voglio stare qui per la stagione, qui posso imparare tanto. Il gol? Ho calciato come so fare io…”.

Le sensazioni di Tommaso Pobega

Tommaso Pobega è partito ancora una volta titolare nel nuovo centrocampo del Milan, reparto che a seconda delle situazioni di gioco è passato dall’essere un 433 al classico 4231 che ha regalato tanto a Stefano Pioli nelle sue stagioni in rossonero. Sostituito al minuto 70, il giocatore cresciuto nel vivaio del club ha sfornato una prestazione tutto sommato sufficiente, aiutando la squadra sia in fase difensiva che in fase offensiva: i carichi di lavoro di Milanello si sono però fatti sentire sull’ex Torino e Spezia, fisicamente calato col passare dei minuti. Di seguito, dopo le parole di Luka Romero, le impressioni di Tommaso Pobega al termine di Milan-Real Madrid:

“Siamo soddisfatti, è stato un test importante, abbiamo alzato subito il livello. Che cosa cambia rispetto alla scorsa stagione? Abbiamo provato un approccio diverso in fase di possesso. Ruben Loftus-Cheek? È sempre bello giocare con i calciatori forti”.

ARTICOLI CORRELATI
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!
Iscriviti al nostro canale Youtube per non perderti tutte le nostre dirette e i contenuti esclusivi!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

milan real madrid romero pobega

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate