Milan-PSG, Luis Enrique: “Donnarumma? Ai campioni va così! Dimentichiamo l’andata”

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

Intervenuto nella conferenza stampa prima di Milan-PSG, Luis Enrique ha analizzato il match di domani contro i rossoneri e non solo

Ormai ci siamo: Milan-PSG è alle porte, con i rossoneri che si giocano tantissimo in termini di possibilità di passaggio del turno. Intervenuto nella conferenza stampa prima di Milan-PSG, Luis Enrique ha analizzato il match di domani contro i rossoneri e non solo.

MILAN-PSG, MAIGNAN: “IO QUI UN LEADER. PARATA SU MBAPPE’? IL MIO LAVORO”

Luis Enrique su Milan-PSG

E’ ottimista? “Sono sempre ottimista come tutti gli allenatori. Giochiamo contro un rivale difficile in uno stadio storico e attraente. Siamo in un gruppo difficilissimo in una giornata che sarà importante. Abbiamo molta voglia di fare la nostra partita”

Sulle sensazioni dopo l’andata: “Dobbiamo dimenticare della partita giocata a Parigi: questa è totalmente differente. Non cambiamo la nostra idea se giochiamo fuori o in casa: vogliamo tenere il pallone, vogliamo tenerlo più del Milan. E’ la nostra idea, anche se difficile. Il Milan è forte e ha una grande storia e ha bisogno di punti come tutte le squadre del gruppo”

Su come si è preparato per Leao: “Prestiamo sempre attenzione speciale ai rivali, a quali sono i loro giocatori più forti. Ma il nostro obiettivo è fare il nostro gioco e che siano gli avversari ad adattarsi a noi. Faremo lo stesso di sempre. L’obiettivo, con il pallone, è lo stesso. Senza è quello di combattere e recuperarlo il prima possibile”

Sul miglioramento della squadra: “Sono molto contento con l’attitudine dei giocatori dalla primissima partita. Quando vinci puoi pensare di aver fatto meglio. Ma aspetti da migliorare ci sono ogni giorno. Ma l’attitudine l’ho sempre visto. Il progresso è evidente rispetto all’inizio”

Su Zaire Emery: “Zaire è un diamante. Una delle sue caratteristiche migliori è che è capace a giocare in funzione agli altri giocatori. Non gli ho insegnato nulla io, lo tiene di natura: un giocatore facile da allenare. Ed è molto umile, nonostante i 17 anni. Ha una famiglia di grandi valori”

Su cosa ha portato al Psg: “Tireremo le righe a fine stagione. Quello che posso dire è che sono molto soddisfatto di quello che vedo dal primo giorno, la squadra e i calciatori, come miglioriamo le situazioni di gioco. Fino a ora sono molto soddisfatto ma ancora dobbiamo migliorare tanto”

MILAN-PSG, PIOLI: “NON SIAMO QUELLI DI SABATO! DOMANI CONTERA’…”

Luis Enrique su Donnarumma

Cosa gli ha detto: “Abbiamo lavorato più che parlato. Gigio già ha giocato con la nazionale qui. Fa parte del calcio, nella storia abbiamo visto tanti giocatori che ci sono passati. Sarà in grado di superare la situazione e di rimanere concentrato sulla partita”.

Sul lavoro per migliorare il gioco di piedi di Donnarumma: “Credo che vogliamo migliorare ogni giocatore, non solo l’idea collettiva. Individualmente il mio obiettivo è migliorare singolarmente. Gigio non è un’eccezione. E con lui Navas e gli altri portieri. A fine stagione vorrei poter dire che tutti i giocatori sono migliorati”

Ancora su Donnarumma: “Amore e odio. Questo succede ai grandi campioni quando decidono di iniziare un’altra tappa in un’altra società. Sarà diverso e unico per lui ma noi cerchiamo di fare il nostro compito come ogni volta. Sarà un tifo bellissimo e cercheremo di sfruttare questo ambiente per giocare un buon calcio”

MILAN-PSG, SKRINIAR: “SAN SIRO, NON TI TEMO! QUI PER CHIUDERE IL GIRONE”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Milan PSG Luis Enrique

Ultime news

Notizie correlate