Milan-PSG 2-1, Luis Enrique: “Loro top come noi! Poco calcio, tanto tennis”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Luis Enrique fa i complimenti al Milan dopo la vittoria sul suo PSG e iscrive la squadra di Pioli tra le top d’Europa: “Questo girone è difficilissimo”

Dopo un mese praticamente senza vittorie, il Milan di Stefano Pioli prova a rilanciare la sua stagione battendo in casa per 2-1 il PSG di Luis Enrique e rilanciandosi in quello che è “il girone più forte della Champions League“. Sono queste le esatte parole dell’allenatore spagnolo dei parigini, che manifestando una sportività superiore a quella di tantissimi colleghi ha fatto i complimenti agli avversari nelle classifiche interviste post-partita. Luis Enrique ha prima commentato Milan-PSG, per poi concentrarsi su Donnarumma, sul girone e sull’avversario di serata.

MILAN-PSG, PIOLI: “LEAO? QUESTO PUÒ ESSERE IL SUO STANDARD”

Milan-PSG 2-1 vista da Luis Enrique

Intervenuto in conferenza stampa nella pancia di San Siro, l’allenatore del PSG Luis Enrique ha commentato la sconfitta subita dal Milan, tra l’atteggiamento dei suoi e tanti tratti i comune con la squadra di Stefano Pioli. “Più che una partita di calcio, sembrava una partita di tennis“? Luis Enrique spiega il perché:

SULLA PARTITA: “La squadra mi è piaciuta in termini di attitudine: abbiamo fatto il primo gol e abbiamo avuto tante opportunità, attaccando sempre. L’unico ma è che abbiamo aiutato la partita a essere pazza: non doveva essere una partita di tennis, ma di calcio. Una volta attaccano loro, una volta attacchiamo noi. Questo non mi è piaciuto. Mbappé è stato davanti a Maignan due tre volte, Dembelé anche. Dopo il vantaggio si sono difesi ed era molto difficile. Era una partita difficile, ma è stata equilibrata. Ho visto due squadre simili. Io preferisco avere più controllo della partita, tante occasioni da una parte e dall’altra. Una sconfitta è una sconfitta, diversa da quella di Newcastle in alcune situazioni ma è sempre una sconfitta”.

IL PSG E’ CROLLATO?: “Se è quello che hai visto, non sono d’accordo (rispondendo al giornalista, ndr). C’era una mancanza di controllo generale, e io preferisco più controllo. Per il resto, ho visto molte sfide vinte da entrambe le squadre, molte occasioni da entrambe le squadre. Credo di essere più forte del Milan nel controllare la partita, ma oggi non lo abbiamo fatto bene”.

SACCHI: “LEAO DEVASTANTE! MILAN, UN OBBLIGO DOPO IL PSG”

Donnarumma e i complimenti al Milan

Dopo le domande sulla prestazione del PSG sono arrivate, ovviamente, quelle su Donnarumma e sul Milan: Luis Enrique, da vero signore, ha risposto così.

DONNARUMMA: “Gigio ha molta esperienza, personalità. Il calcio è passione, i tifosi hanno dimostrato la loro posizione. L’ambiente è così quando sei affezionato ad un giocatore e questo lascia la squadra, sono cose che succedono. Ma ha fatto una grande partita”.

I COMPLIMENTI AL MILAN: “Il Milan è un top club d’Europa come noi? Come no, chiaramente! Questo girone è così forte e così difficile che mancano due gare e tutte e quattro le squadre possono qualificarsi agli ottavi di finale. Questo significa che questo è il girone è il più forte della Champions. Per noi è stato un peccato, perché se avessimo vinto ci saremmo quasi qualificati. Ma adesso dobbiamo pensare alle prossime due partite, vincere in casa e vedere il resto di risultati”.

(VIDEO) ANCHE MBAPPE’ SCHERZA DONNARUMMA: “FIGLIO DI…”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate