Milan, il successore di Pioli non sarà italiano: “Profilo internazionale”

I più letti

La pesante sconfitta di ieri sera del Milan contro l’Inter rappresenta anche l’ultimo derby di Stefano Pioli: il Corriere dello Sport parla del sostituto

Il sesto derby di fila perso è stato con ogni probabilità anche l’ultimo disputato da Stefano Pioli sulla panchina del Milan. Il Corriere dello Sport traccia l’identikit del prossimo allenatore. Difficilmente sarà italiano e tra le caratteristiche deve avere quella di saper collaborare in maniera ottimale con il resto del management.

Profilo internazionale

Con la sconfitta nel derby di ieri sera, il Milan può dichiarare ormai chiusa questa stagione. Il posto nella prossima Champions League è ormai al sicuro, così come certo è anche l’addio di Stefano Pioli. Per il tecnico dei rossoneri, arrivato ormai al sesto derby consecutivo perso, il capolinea è quasi annunciato. Cardinale ieri era presente a San Siro, dopo aver incontrato nel pomeriggio il sindaco di Milano Sala, ovviamente per discutere della questione stadio. Proprio dal patron del Milan passerà anche la decisione del prossimo allenatore, di cui il Corriere dello Sport ha tracciato l’identikit. In primis dovrà “Saper collaborare con il resto del management, anche in sede di mercato dovrà condividere le scelte coi dirigenti” e inoltre “Non dovrebbe essere italiano, ma un profilo di livello internazionale”. Da queste parole è quindi facile dedurre che i nomi di Conte, Sarri o De Zerbi non siano in cima alla lista, mentre rimane forte quello di Lopetegui.

Ultime news

Notizie correlate