Milan, Garlando: “Pioli, i motivi di un saluto colmo di gratitudine”

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

Luigi Garlando ha parlato dell’addio di Stefano Pioli dal Milan in vista dell’ultimo match di campionato contro la Salernitana del prossimo weekend

Nel suo editoriale pubblicato dall’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, Luigi Garlando ha parlato dell’addio di Stefano Pioli dal Milan e dell’ultima partita davanti ai suoi tifosi contro la Salernitana.

Le parole di Garlando

Prima Garlando analizza i risultati sul campo, lodando i traguardi raggiunti dal tecnico nel corso delle sue stagioni a Milanello: “Stefano Pioli merita di essere salutato con gratitudine. Ha conquistato uno scudetto impronosticabile dopo 11 anni, ha riportato il Diavolo in Champions dopo 7, accompagnandolo fino a una semifinale. Ha regalato calcio di ottima qualità, moderno, coraggioso, in linea con la tradizione di casa. Si è sempre fatto amare dai giocatori che ha conquistato con la competenza e l’onestà delle scelte“.

Successivamente, il giornalista ne esalta gli aspetti della comunicazione e della signorilità, in diverse occasioni: “Dopo l’indegna sclerata di Allegri, certi aspetti si apprezzano di più. Pioli ha lavorato in silenzio, con professionalità, quando lo davano per trombato (Rangnick). Quando hanno epurato Maldini, ha riempito il vuoto di una società spesso assente e lacunosa di competenze, senza mai scaricare responsabilità o invocare alibi o errori di mercato (fatti). Per mesi sulla feroce graticola social e mediatica, poco protetto dal club, ha conservato la sua compostezza“.

Ecco perchè, in conclusione al suo editoriale, Garlando sostiene che Stefano Pioli meriti un saluto adeguato da parte dei suoi tifosi.

Ultime news

Notizie correlate