Sacchi su Pioli: “Milan, adesso devi farlo” Ma un dubbio rimane

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Il consiglio di Arrigo Sacchi al Milan è chiaro: confermare Stefano Pioli sulla panchina rossonera anche per la prossima stagione

Nel weekend di Serie A, Milan e Roma hanno vinto le partite che portano allo scontro diretto di giovedì in Europa League: a parlare degli allenatori Stefano Pioli e Daniele De Rossi è stato questa mattina Arrigo Sacchi. Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, l’ex allenatore e leggenda del club ha spiegato per quale motivo Stefano Pioli si è guadagnato la panchina del Milan anche per la prossima stagione

Le parole dell’ex allenatore

Incalzato sugli aspetti nei quali il Milan di Stefano Pioli è migliorato nelle ultime settimane, Arrigo Sacchi risponde prontamente: “Prima di tutto, corrono, e poi mi sembra che siano venuti fuori giocatori rimasti nell’ombra“. L’esempio citato dall’ex CT è quello di Samuel Chukwueze, un giocatore che “sta dimostrando di avere buone qualità tecniche e atletiche“. I rossoneri, chiude Sacchi, “Fisicamente stanno molto bene […] il gruppo sta acquisendo la continuità necessaria per restare in alto“.

Il consiglio al Milan arriva nella seconda parte: “Pioli si è guadagnato il futuro, non ho nessun dubbio“. Poi, rincara la dose: “Qui bisogna che la gente cominci a ragionare: Pioli ha vinto uno scudetto con una squadra che era costata molto meno rispetto alle avversarie. Merito suo e dei giocatori“. La fase difensiva, però, rimane da correggere perché “non c’è collegamento tra i reparti quando gli avversari hanno il pallone“.

Ultime news

Notizie correlate