Milan, l’ex De Vecchi: “Difendo Pioli ma sogno De Zerbi, è anche milanista”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

L’ex Milan Walter De Vecchi difende il lavoro di Stefano Pioli e fa un nome per l’allenatore del futuro, un nome “milanista”

Tra difesa del passato e del presente e l’idea per il futuro: intervistato da Radio Anch’io Sport, l’ex giocatore del Milan degli anni 70/80 Walter De Vecchi ha parlato di Stefano Pioli e della situazione allenatore in casa rossonera, anche in chiave prossima stagione. Se nei confronti di Pioli la difesa è totale, per il futuro il profilo che gli piacerebbe vedere al Milan è un’italiano… che nel Milan ci è cresciuto.

De Vecchi tra Pioli e il futuro

De Vecchi ammette di essereuno strenuo difensoredel lavoro fatto al Milan da Stefano Pioli, un lavoro che ha portato in quattro anni il club stabilmente in zona Champions League, che ha portato a vincere “uno scudetto con un rosa non da scudetto” e che in questa stagione ha portato ad avere “più punti della stagione dello scudetto“.

Per il futuro allenatore del Milan, continua De Vecchi, il profilo giusto sarebbe quello di un italiano, in quanto “sono i più preparati al mondo e hanno il vantaggio di conoscere l’ambiente“. L’esempio dell’ex rossonero è quello della Roma di De Rossi. Il suggerimento e il “sogno” di De Vecchi è però un altro: “Roberto De Zerbi… Non solo è uno dei primi al mondo, è anche milanista“.

Ultime news

Notizie correlate