Milan, Brambati su Pioli (e non solo): “Cardinale inequivocabile, andranno via”

I più letti

Intervenuto a TMW Radio, Massimo Brambati ha parlato del futuro molto in bilico di Pioli al Milan in merito alle recenti parole di Cardinale

Nel suo intervento a TMW Radio, Massimo Brambati ha parlato del futuro di Pioli (e non solo) al Milan, collegandosi alle recenti parole del proprietario del club Gerry Cardinale. L’ex difensore ha posto la questione sull’importanza del progetto tecnico piuttosto che sui risultati. Le dichiarazioni del capo di RedBird, procede Brambati, sembrano garantire una prossima separazione sia tra il Milan e Stefano Pioli che, forse, anche con l’AD Giorgio Furlani e il DT Geoffey Moncada.

Cardinale e Ibra vogliono cambiare

Massimo Brambati è intervenuto ai microfoni di TMW Radio per analizzare le recenti dichiarazioni di Gerry Cardinale e Zlatan Ibrahimovic. In particolare, il procuratore ed ex difensore si è voluto focalizzare sul futuro di Pioli sulla panchina del Milan e sul motivo che porterebbe il club a prendere una decisione. Brambati pone l’interrogativo sull’idea del progetto tecnico futuro piuttosto che sul valore dei risultati ottenuti, evidenziando quindi parecchi dubbi sull’eventuale permanenza del tecnico parmigiano. Il duo Cardinale-Ibrahimovic, scontento per la stagione e per gli infortuni, sembra volere un avvicendamento sulla panchina rossonera per continuare il proprio progetto. Di seguito, uno stralcio delle dichiarazioni che tirano in mezzo anche l’AD del club, Giorgio Furlani, e il Direttore dell’Area Tecnica ed ex capo dell’area scout Geoffrey Moncada:

“A me le parole sembrano inequivocabili, questo non rimane. Così come non rimane Furlani, perché non è solo il tecnico. Magari vanno via Furlani e Moncada”.

Ultime news

Notizie correlate