Petrachi: “Milan, DS cercasi. Con Maldini altro meccanismo: guardate il Verona”

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

L’ex DS Gianluca Petrachi è tornato a parlare della mancanza di una figura come Paolo Maldini all’interno della società Milan

Intervenuto ai microfoni di TVPlay, l’ex Direttore Sportivo della Roma Gianluca Petrachi ha parlato della mancanza di un Direttore Sportivo di ruolo e dell’addio di Paolo Maldini dal Milan.

Le parole di Petrachi

Sulla mancanza di un DS: “Al Milan non vedo Direttori Sportivi. Moncada è un bravissimo scout, Ibra diventerà un grandissimo dirigente, ma non vedo DS. Bisognerebbe che qualcuno svolga questo ruolo. Non si nasce direttore sportivi, ci si diventa se hai talento. Io penso che la figura del DS sia fondamentale. Il Verona ha fatto un capolavoro perché Sogliano si è assunto le responsabilità, ha scelto giocatori, si confrontava al campo. E’ tanta roba per un allenatore avere un direttore sportivo così. Nel Milan, con Maldini e Massara, c’erano delle figure che appartenevano ad un tipo di meccanismo che ora non vedo”.

Su Fonseca: “Gli ho mandato un grande in bocca al lupo. Finché non firma, conoscendolo, non risponderà. E’ scaramantico. Amici in comune mi dicono sia pronto per firmare”.

Ultime news

Notizie correlate