Milan, Pellegatti: “Zirkzee, lo sconto e quel dubbio sulla clausola” (ESCLUSIVA)

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

Intervistato in esclusiva da Radio Rossonera, Carlo Pellegatti è tornato a parlare di Joshua Zirkzee come obiettivo di mercato del Milan

Intervenuto durante la trasmissione Filo Rossonero, Carlo Pellegatti ha parlato del possibile acquisto di Joshua Zirkzee da parte del Milan nella prossima sessione di calciomercato estiva, focalizzandosi sulle contropartite tecniche e sulla presenza di una clausola rescissoria.

Le parole di Pellegatti

Sulla linea del Milan riguardo il prossimo allenatore

“Io su questo punto non ci scommetterei. Penso che il comunicato dell’allenatore sarà dopo la fine del campionato e dopo il comunicato della situazione Pioli, quando ufficializzeranno una cosa che sembra scontata. Non so se sarà immediato, sul futuro di Pioli è importante capire se va al Napoli o si ferma perchè ballano 8 milioni. Sono un pochino meno convinto che l’allenatore sia fatto…esempio: Conceicao non possono averlo già fatto, deve ancora parlare con Villas Boas. Fonseca è sempre in ballo col Marsiglia. Su Thiago Motta non credo che lui abbia già detto alla Juventus che non viene e va al Milan, coi bianconeri che forse aspettano di vedere cosa farà Allegri in Coppa Italia. Se fosse un Mister X è possibile, se sono i nomi che si sono fatti mi sembra strano. Dev’essere proprio uno libero”.

Sull’attaccante

“Prima bisogna fare l’allenatore, poi capire se tireranno fuori i 50/60 milioni per Zirkzee o i 65 della clausola di Sesko. Su Zirkzee ci sono due cose: la prima riguarda il fatto che, avendo qualche giocatore come Saelemaekers o Colombo, magari puoi avere un po’ di sconto. La seconda, che non è chiara, è che sappiamo della clausola di 40 milioni del Bayern, ma qualcuno dice che può valere anche per tutte le altre squadre. A me sembra un po’ strano”.

Motta aveva detto tempo fa che lui e Zirkzee si sarebbero mossi insieme…

“Sarebbe bello…Zirkzee lo escluderei alla Juventus dato tutti i problemi economici che ha. Il Milan invece potrebbe prendere il pacchetto. Sarebbe plausibile, un’operazione bella anche mediaticamente. Se ti porti l’allenatore che unisce di più insieme a Conte e Zirkzee, direi che la campagna acquisti parte bene”.

Perchè si sta andando più su un allenatore straniero che italiano?

“Banalmente, se tu pensi agli allenatori italiani e tieni fuori Conte e Thiago Motta, chi è che prendi? Ognuno ha qualche pregio e qualche difetto. Palladino? Bella figura, ma servono ancora un paio d’anni di un altro passo. Farioli? Incognita. Italiano? Può piacere o meno, però magari si cerca una caratura un pochino più internazionale, di ampio respiro. Anche se Italiano sono due anni che arriva in fondo alla Conference, quindi magari con una squadra più forte della già buona Fiorentina può far meglio”.

 

Ultime news

Notizie correlate