Milan, Pellegatti: “Numero 9, una sola certezza. La verità su Tiago Santos” (ESCLUSIVA)

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

In esclusiva a Radio Rossonera, Carlo Pellegatti è tornato sul tema del futuro numero 9 del Milan e frenato gli entusiasmi su Tiago Santos

Intervenuto a Filo Rossonero, Carlo Pellegatti ha parlato della situazione relativa al prossimo attaccante del Milan e di Tiago Santos, terzino destro del Lille accostato ai rossoneri.

Le parole di Pellegatti

Sul prossimo attaccante

“Incominciano ad essere sempre meno i papabili. Ad oggi, Sesko è avviato verso la Premier League. Per Zirkzee, gli ostacoli continuano ad aumentare. Ci sono da dare 40 milioni, addirittura sembra chieda 15 milioni il suo agente. Adesso Vincent Kompany pare che lo voglia al Bayern. Facciamo finta che lo prendano loro e che poi ci sia l’accordo col Milan: se lo prende a 40, una plusvalenza la deve fare, ma c’è anche la possibilità che lo vendano col diritto di recompra a una cifra alta fra 2 anni.

I 15 milioni di commissione comunque restano, e dato che il Milan le ultime commissioni che ha dato sono 2.4 milioni all’agente di De Ketelaere, darne 6 volte di più per prendere Zirkzee non credo sia percorribile. Più lontano Zirkzee, mai vicino Sesko vista la cifra, Guirassy mi hanno sempre detto che è avviato verso il Borussia Dortmund, David sembra che Fonseca non lo voglia, ma al di là di questo se lo prende lo stesso se non c’è nient’altro. Rimane Gimenz, che ti danno magari a 40/45. La situazione da fuori appare complicata, l’unico modo per non complicarla è fare un assegno da 50/60/70. Qualcuno direbbe che se c’è il tesoretto da 50 non lo spendono tutto per l’attaccante…vero, però poi ci sono le entrate della qualificazione alla Champions, le cessioni di De Ketelaere e Saelemaekers. Se vuoi andare sul mercato dell’attaccante, sai che meno di quella cifra non puoi spendere”.

Su Tiago Santos

“A me hanno detto di no. Pensavo fosse il primo acquisto della settimana entrante, invece nulla. So che piaceva, è un uomo di Fonseca. Spero sia un no momentaneo”.

 

Ultime news

Notizie correlate