Milan, Pellegatti: “Fonseca, finché non vedo non credo. La verità su Lukaku” (ESCLUSIVA)

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

In esclusiva per Radio Rossonera, Carlo Pellegatti è tornato sul tema relativo all’annuncio di Fonseca come allenatore del Milan e su Romelu Lukaku

Intervenuto a Filo Rossonero, Carlo Pellegatti ha parlato della possibile data di presentazione di Paulo Fonseca e delle voci di Lukaku al Milan.

Le parole di Pellegatti

Su Lukaku: “Il Milan potrebbe prendere in considerazione l’ipotesi prestito. In questo momento in pole position c’è il Napoli, ma proprio qualche attimo fa c’è stato un tweet di un esperto che dice che il Chelsea si è stufato di continuare a prestarlo dopo aver speso 110 milioni. O Lukaku rimane la, o viene via per 38 milioni, oltre ai 7.5 di ingaggio al giocatore, che ha 31 anni e sarebbe pagato più di Leao. L’ipotesi che venga al Milan non è 0% ma molto molto remota”.

Su Zirkzee: “Le ultime notizie parlano di un Milan deciso a pagare i 40 milioni. A me l’hanno sempre descritta come un’operazione dove il Bayern Monaco te lo dà, magari col diritto di recompra. Chiaro che ci sono sempre questi 10/15 milioni di commissioni. Se il Milan poi rompe questa diga delle commissioni dopo non può più salvarsi in altre trattative. Se loro sono decisi a pagare la clausola sanno di affrontare quel problema”.

Sul nuovo allenatore: “Non mi aspetto la presentazione per la prossima settimana, sarebbe già tanto avere l’annuncio. Sulla presentazione ci sono due correnti di pensiero: una a metà giugno, l’altra i primi di luglio per vaghe questioni burocratiche. Su Fonseca, quando lo vedrò firmato al Milan crederò a Fonseca. E’ il più probabile allenatore per la prossima stagione? Sì. Ma solo quando vedrò la firma dirò ‘bene, è lui’. Sarebbe una sorpresa clamorosa il no. Anche questa settimana è la prossima mi viene da dire. Però alla fine sarà lui, al contrario impazzirei perchè vuol dire che nessuno ci ha capito nulla”.

 

Ultime news

Notizie correlate