Milan, Pedullà: “Fonseca e Conte, anche uno di 5 anni lo capisce…”

I più letti

Il Milan ha scelto Fonseca e non Conte che sembra invece vicinissimo al Napoli: tra dubbi e certezze, il commento di Alfredo Pedullà

Il Milan, dopo mesi di studio, analisi e ripensamenti, ha finalmente preso una decisione definitiva e scelto Paulo Fonseca. Il sogno di molti tifosi rossoneri era però Antonio Conte, che sembra oggi vicinissimo al Napoli. Fonseca e Conte, un paragone impietoso secondo Alfredo Pedullà, che nel suo editoriale su Sportitalia commenta le scelte di Milan e Napoli. Lo fa iniziando ad elencare quanto di buono fatto dal portoghese in Francia con il Lille, tuttavia questa è la prima conclusione: “Con tutto il rispetto, un conto è brillare in Ligue 1, soprattutto in un club come il Lille che non ti chiede di vincere ad ogni costo, un altro è tornare in Italia a Casa Milan dove ti dicono che il secondo posto sarebbe la vittoria dei perdenti”. Il giornalista analizza poi l’opposta situazione che riguarda il Napoli.

Conte l’esatto contrario: un salto esponenziale

Questo il commento sull’altra faccia della medaglia: “Conte al Napoli è l’esatto contrario. Una scintilla che si accende e una tifoseria che respira dopo una stagione negativa. Esattamente ciò che occorre per rifondare e ritrovare il sorriso”. Prosegue manifestando le sue perplessità sul perché nessuno al Milan abbia deciso di approfondire con il tecnico salentino: “Nessuno lo capirà mai”. Poi conclude l’articolo con una dichiarazione forte: “Sinceramente non si capisce quale sia il vero salto passando da Pioli a Fonseca. Invece, anche un bimbo di 5 anni ha intuito quale sia la differenza tra tantissimi allenatori e Conte”. Quello che il giornalista definisce un salto esponenziale e come una ricostruzione dalle fondamenta di un palazzo crollato.

Ultime news

Notizie correlate