Milan, Pedullà attacca la dirigenza: “Incomprensibile, se fai così nel 2024…”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Alfredo Pedullà ha parlato della strategia della dirigenza del Milan dopo il nulla di fatto con l’affare Joshua Zirkzee

In un editoriale sul portale web dell’emittente Sportitalia, l’esperto giornalista di calciomercato Alfredo Pedullà ha fatto alcune considerazioni sul Milan e sulla strategia della sua dirigenza dopo che la trattativa per portare a Milanello Joshua Zirkzee dal Bologna si è chiusa con un nulla di fatto. Prima una domanda, poi la critica alla dirigenza del Milan: le parole del giornalista.

“Incomprensibile”

Questa la domanda che si è posto il giornalista: “Se il Milan era al corrente, non poteva essere diversamente, che sarebbe stato necessario pagare una cifra importante a Kia Joorabachian, per quale motivo ha perso tutto questo tempo e non ha virato subito su un altro obiettivo?“. Poi, la critica alla dirigenza: “Il Milan pensa, nel 2024, che sia necessario incassare il sì di tizio o di caio per portare a casa il risultato. Il club rossonero dovrebbe sapere che il sì non basta e che serve pagare la cifra giusta, come farà il Manchester United, altrimenti basterebbe un assenso oppure un consenso per fare la spesa migliore del mondo“. Per Alfredo Pedullà, la strategia del club èincomprensibile.

Ultime news

Notizie correlate