Milan, Ordine: “Manca la costola italiana” Poi torna sul post derby

I più letti

Franco Ordine sulle colonne de Il giornale fa il punto sulla situazione in casa Milan: perso, fragile e con grande necessità di ritrovarsi

Nell’editoriale di oggi su Il Giornale, Franco Ordine ha parlato del momento del Milan, giunto al suo punto più basso dopo la sconfitta nel derby e tutto ciò che ne è conseguito. Il club rossonero è sembrato perso, in tutte le sue componenti, quasi confuso. Le mancate parole di Pioli in conferenza stampa e la musica che ha oscurato i festeggiamenti dell’Inter sono stati un chiaro segnale in merito. Da menzionare anche la carenza di un gruppo solido italiano all’interno della squadra.

La mancanza degli Italiani

Archiviato il derby e tutti i postumi ha ha lasciato, il Milan deve provare a guardare avanti. Come sottolinea Franco Ordine, i rossoneri sono sembrati persi e la mancata presenza di Pioli in conferenza ne è una testimonianza, così come l’episodio della musica “a tutto volume” messa a fine partita: “È questa la contabilità di un finale di stagione da incubo in particolare per il numero dei bigmatch persi“. Sul campo le dimostrazioni sono state pochissime, infatti “L’unica versione accettabile di Milan si è vista negli ultimi 18 minuti con il ritorno al sistema di gioco più noto, con Chukwueze dentro”. Ordine chiude ricordando il Milan di Berlusconi, mettendo l’accento sul fatto che all’epoca sia la dirigenza sia i giocatori erano in maggioranza italiani, in totale controtendenza con adesso. Menzione anche sulle dichiarazioni di Adli, definite “Una stonata chiosa, ma magari frutto di auto-critica”.

Ultime news

Notizie correlate