Milan, Giroud: “Il VAR mi dà fastidio, buona idea Griezmann, Mbappé e io”

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Il VAR è l’elemento del calcio a cui rinuncerebbe Giroud e poi c’è il desiderio di esserci alle Olimpiadi di Parigi

L’attaccante francese del Milan Olivier Giroud ha rilasciato un’intervista a Canal +. Il numero 9 dei rossoneri dal ritiro della sua Nazionale ha parlato di cosa cambierebbe nel mondo del calcio e delle Olimpiadi di Parigi 2024 che si avvicinano e il toto nomi sui fuori quota dei transalpini è sempre più attuale. Qui le dichiarazioni del centravanti a Canal+.

Milan, Il fastidio di Giroud per il VAR

Olivier Giroud nell’intervista all’emittente pay francese Canal+ ha svelato cosa non gli piace del mondo del calcio. Giroud farebbe a meno del VAR. Ecco le sue dichiarazioni: “Perdonami l’espressione, quello che mi dà un po’ fastidio è il VAR”. Il 9 del Milan ha motivato la sua affermazione è la il tempo perso ad aspettare le decisioni e gli errori, che a suo parere, continuano ad esserci. Così Giroud sulla moviola in campo: “Già ci vuole tempo, ti fanno aspettare e si riesce ancora a sbagliare. Vorrei che trovassimo un modo giusto per ritrovare un po’ di spontaneità”.

La partecipazione alle Olimpiadi

Olivier Giroud è stato coinvolto anche sulle scelte del c.t. dell’Under 21 e selezionatore della nazionale olimpica francese per Parigi 2024, non escludendo la sua partecipazione, ma il suo futuro tra rinnovo con il Milan e trasferimento in MLS è ancora tutto da decidere: “Non voglio prendere il posto dell’allenatore Henry. Ma penso che i tre che vorrebbe avere tra i giocatori over 23, vale a dire io, Griezmann e Mbappè, potrebbe essere una buona idea”.

Ultime news

Notizie correlate