Milan, NO a Lopetegui: il peso dei tifosi e cosa succede adesso

I più letti

Dopo le ultime giornate di rivolta social dei tifosi del Milan riguardo un possibile approdo di Lopetegui sulla panchina, il club ha fatto marcia indietro

Negli ultimi giorni sui social si è andati incontro ad una vera e propria rivolta dei tifosi rossoneri in ottica dell’eventuale arrivo sulla panchina del Milan di Julen Lopetegui. Anche la Curva Sud si era espressa, con un comunicato, sul desiderio di dimostrare le vere ambizioni del club. Cardinale e la dirigenza, come riportato da La Gazzetta dello Sport, hanno deciso di dare ascolto ai tifosi e fare marcia indietro.

La voce della piazza

Nelle ultime ore sui social i tifosi del Milan hanno fatto partire una vera e propria ribellione contro Lopetegui e la società, rea di volerlo ingaggiare. Tra hashtag e video comici, oltre a petizioni, la protesta è rimasta a lungo in tendenza, a tal punto da far fare marcia indietro anche alla dirigenza. Il tecnico spagnolo sembrava aver messo tutti d’accordo, Cardinale compreso, ma si è comunque deciso di non rimanere indifferenti alla piazza. Dopo che anche la Curva Sud si è espressa con un comunicato con “l’invito a rilanciare le ambizioni di squadra”, la dirigenza rossonera ha fatto marcia indietro. Ora riaprirà la seconda parte del casting, ma l’identikit è sempre lo stesso: “Abile a valorizzare i giovani, con esperienza internazionale, collaborativo nelle scelte, con uno stipendio che non esca dalle linee guida del club”.

 

Ultime news

Notizie correlate