Milan, niente Donnarumma-bis ma 7 situazioni da gestire: il punto

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Il Milan ha 7 situazioni in bilico da gestire nelle prossime settimane, tra scadenze e rinnovi di contratto: il punto di Tuttosport

Per il Milan sarà un’estate di cambiamenti, probabilmente non tanti quanti quelli della scorsa estate ma comunque significativi. Oltre alla notizia di giornata, quella del “Sì” di Joshua Zirkzee e della prima offerta al Bologna, la dirigenza rossonera deve gestire 7 diverse situazioni nelle prossime settimane, alcune in bilico, alcune meno. A fare il punto della situazione è stato questa mattina il quotidiano Tuttosport.

Milan, 4 giocatori in scadenza

Il Milan, scrive il quotidiano, “ha cinque giocatori della prima squadra con accordi in scadenza il 30 giugno 2024“, anche se non ci sono casi particolari: il club “non teme situazioni come quelle di Donnarumma, Kessié, Calhanoglu e Romagnoli“.

Per importanza attuale all’interno della rosa, il primo è Olivier Giroud. Come già documentato negli ultimi giorni, il calciatore lascerà al 99% il Milan per trasferirsi in MLS, al Los Angeles Football Club. Sempre in ordine di importanza, il secondo contratto in scadenza è quello di Simon Kjaer. A differenza del francese, il futuro del danese è incerto: “Il giocatore vorrebbe rimanere ma il club sembra avere idee diverse“. E una di queste parla francese. Per Tuttosport, “è certo l’addio dell’inutilizzato Mattia Caldara, mentre potrebbe prolungare il terzo portiere Antonio Mirante“. Il vero “punto di domanda“, continua il quotidiano, è su Luka Jovic: “Il Milan ha un’opzione in proprio favore per rinnovare di altri dodici mesi e la sensazione, oggi, è che alla fine la sfrutterà“.

Camarda, Theo Hernandez e Mike Maignan

Questione più delicata quella di Francesco Camarda: “C’è distanza fra domanda e offerta e a Casa Milan, nonostante i tanti corteggiatori in Europa, rimangono ottimisti, però bisognerà trovare in fretta un accordo“. Per il quotidiano è meglionon scherzare col fuoco“.

Altrettanto note le questioni legate ai rinnovi di contratto di Mike Maignan (scadenza 2026) e Theo Hernandez (scadenza 2026). Tuttosport scrive che “le pratiche dei due top francesi sono sul tavolo dell’AD Furlani“, anche se per una questione “prettamente economica” nelle ultime settimane “non ci sono stati enormi passi in avanti“.

Ultime news

Notizie correlate