Milan, Plastino: “Al Napoli servirebbe l’equilibrio di Pioli” (ESCLUSIVA)

I più letti

Andrea Roderi
Studente universitario, appassionato di radio, podcast e Milan. Aspirante giornalista professionista.

Il direttore di Radio Sportiva Michele Plastino ha parlato ai microfoni del nostro podcast prima di Milan-Napoli: la prudenza di Mazzarri, l’equilibrio di Pioli e le suggestioni di calciomercato

A poche ore dall’inizio di Milan-Napoli, abbiamo intervistato all’interno del podcast di Radio Rossonera Michele Plastino, direttore di Radio Sportiva. Tra i temi principali, oltre al match, un calciomercato che potrebbe cambiare il volto delle due squadre, soprattutto in panchina. Intanto, per il direttore, le ambizioni dei rossoneri per i prossimi mesi del Milan di Pioli e del Napoli di Walter Mazzarri sono chiare.

Sul match di San Siro

Milan e Napoli arrivano a questa sfida dopo due partite in rimonta, cosa ti aspetti dall’atteggiamento di entrambe? “Prudente da parte del Napoli. Da quando c’è Mazzarri l’obiettivo è non prenderle, no? È diverso rispetto a Spalletti. Il Milan tenterà di avere in mano il gioco”.

Il Milan subisce tanti gol, il Napoli non tenterà di approfittarne? “Non ti dimenticare la prudenza di Mazzarri, che pensa prima a coprirsi e poi colpire nelle ripartenze”.

I due protagonisti saranno Kvara e Leao, due giocatori che si sono “ripresi” le rispettive squadre nell’ultimo periodo. Che partita ti aspetti? “Sono due giocatori che saltano l’uomo. In un modo o nell’altro la partita si può decidere così, sono loro i giocatori determinanti”.

MILAN-NAPOLI, UGOLINI (SKY): “DOPPIA MOSSA ANTI LEAO! FUTURO PIOLI, NON MI SORPRENDE” (ESCLUSIVA)

Il Napoli giocherà probabilmente a tre, questo metterà in difficoltà Leao? “Anche perché in fase difensiva saranno cinque. Mazzarri pensa soprattutto a non prenderle, questo lo metterà sicuramente in difficoltà”.

Su Pioli, il futuro del Milan… e quello del Napoli

Passando al Milan, come giudichi la gestione delle tante notizie su possibili nuovi allenatori al posto di Pioli? “Pioli è usato per “cliccare” il più possibile, come nel caso della SEO. Una delle parole più usate è “esonero Pioli”. In questo senso però Pioli è bravo a gestire una situazione di questo tipo. A mio avviso in questo momento sta facendo il massimo (2:44) in una situazione precaria. Questo non va bene per lui”.

Lopetegui può essere il nome giusto? “È un buon nome, questo lo posso dire”.

MILAN-NAPOLI, IL MATTINO SVELA LA PRETATTICA DI MAZZARRI: “EFFETTO SORPRESA?”

Secondo molti la stagione del Milan sarebbe già terminata, troppa distanza sia sopra che sotto. Cosa ne pensi? “Sì, credo che l’obiettivo maggiore del Milan sia l’Europa League. Lo vedo meglio lì che in campionato. Anche l’occhio di Pioli sarà in quella direzione”.

Parlando della Panchina del Napoli. Un Pioli che passa da una parte all’altra? Piace molto a De Laurentiis… “A Napoli c’è sempre il nome di Conte. Per una piazza come il Napoli l’equilibrio di Pioli servirebbe molto, a mio avviso”.

In chiusura, una provocazione. Si è parlato di Di Lorenzo al Milan… “Sul mercato sono quasi sempre invenzioni, il mercato è un gioco. Credo che sia una voce e nulla più per il momento”.

SCORRI IN BASSO PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate