Milan, Morata attaccato in Spagna: “Non ci rappresenta” Interviene la moglie

I più letti

Il Milan vuole Morata: intanto il capitano della Spagna viene criticato duramente da El Confidencial, pronta la difesa della moglie sui social

Il Milan ha virato ufficialmente su Alvaro Morata dopo aver visto sfumare la trattativa per Zirkzee. Il capitano della Spagna è al momento impegnato con la sua nazionale nell’Europeo, questa sera affronterà in semifinale la Francia dei probabili futuri compagni Maignan e Theo Hernandez. Il Milan intanto si muove sul mercato, sta studiando il piano per portare Morata in rossonero anche se verosimilmente ogni risposta arriverà dopo la conclusione della competizione internazionale. Competizione che ha visto nascere un’aspra diatriba tra l’attaccante dell’Atletico Madrid e tutto il calcio spagnolo. Dopo le parole polemiche del capitano delle Furie Rosse nei giorni scorsi è arrivata la risposta durissima del quotidiano spagnolo El Confidencial, che titola online: “Morata, un capitano che mette in imbarazzo la Spagna e non solo per il suo scarso livello agli Europei”. Pronta la risposta della moglie sui social.

“Piagnucolone, non dà il massimo, rovina tutto, immaturo e riprovevole”

Questi alcuni estratti dell’aspro editoriale del quotidiano spagnolo: “Morata ha abbastanza meriti per essere visto come un piagnucolone. Si è lamentato di non essere rispettato, di essere apprezzato maggiormente fuori dalla Spagna. Non dà il massimo in campo e rovina tutto con le sue dimostrazioni”. Poi il riferimento alle dichiarazioni sul possibile addio alla Nazionale, sui presunti maltrattamenti e su chi lo ha cacciato dalla Spagna: “Un comportamento immaturo e riprovevole da parte di un giocatore che a 31 anni indossa la fascia di capitano e dovrebbe sapere cosa dice e quando. È un pessimo portavoce della Spagna. Questo capitano non rappresenta la Spagna, la mette in imbarazzo con le sue dichiarazioni”. Questa la chiosa che scatena la risposta di Alice Campello.

La difesa della moglie di Morata, obiettivo concreto del Milan

Non si è fatta attendere la risposta di Alice Campello, influencer e moglie di Alvaro Morata, sui suoi profili social: “Odio fare la vittima e ancor di più fare polemica, ma questa cosa non mi sembra normale neanche lontanamente, mi dispiace”. Poi va contro il giornalista: “Mi stupisce che invece di incoraggiare un giocatore della tua squadra ti dedichi a cercare di affossarlo. Come pensi che una persona possa dare il massimo per il suo Paese quando si sente di non essere creduto? Cosa vuoi ottenere, più odio verso di lui? Complimenti! È assurdo normalizzare comportamenti e articoli di questo genere. I giocatori sono uomini con una madre, un padre e delle famiglie costrette a leggere queste atrocità gratuite”.

Ultime news

Notizie correlate