il 15/12/2023 alle 17:14

Milan-Monza, le probabili formazioni: torna Kjaer! Bennacer titolare?

0 cuori rossoneri

Verso Milan-Monza, le ultime sulle probabili formazioni: Kjaer rientra in gruppo, cosa cambia Pioli?

Il Milan si appresta ad affrontare il Monza a San Siro per ritrovare la continuità di risultati: andiamo ad analizzare le probabili formazioni con l’aiuto di Peppe Di Stefano. Intervenuto ai microfoni di Sky Sport, l’inviato a Milanello ha dato un aggiornamento importante su Simon Kjaer insieme alle novità sulle scelte di Stefano Pioli.

Ecco le probabili formazioni di Milan-Monza

ESCLUSIVA, DI STEFANO: “IERI TRE PARTITE IN UNA! DA LEAO NON MI ASPETTAVO QUESTO”

Occhio alle rotazioni

Dopo l’allenamento, ha annunciato:

“C’è un ritorno molto importante, ed è quello di Simon Kjaer: oggi, a distanza di quasi 50 giorni, è tornato a lavorare con il gruppo. Questo non vuol dire che domenica giocherà dall’inizio contro il Monza, perché dopo uno stop forzato di natura muscolare così lungo è praticamente impossibile per un over 30 di 1.90 m vederlo dal primo minuto. Ma è un recupero importante, anche in vista delle prossime partite. Lo ricordiamo: il Milan ha infortunati Kalulu, Thiaw e Pellegrino e, inoltre, a San Siro sarà anche squalificato Calabria. Non credo Pioli vorrà forzare e schierarlo subito titolare. Giocherà uno tra Simic e Bartesaghi, i giovani Primavera aggregati con costanza in prima squadra. La difesa sarà completata da Theo Hernandez, Tomori e Florenzi. Kjaer ha saltato 9 partite, l’ultima volta che è stato in campo è stata il 22 ottobre scorso contro la Juventus. Situazione meno complicata, allora, dal punto di vista numerico”.

E dal centrocampo in su?

“Credo che qualcosa Pioli cambierà. In attacco c’è Leao, bisognerà capire chi tra Chukwueze e Pulisic giocherà dall’inizio insieme a Giroud. A centrocampo secondo me non tocca Reijnders, così come non si tocca Musah. Magari riposerà Loftus-Cheek e il ritorno dal primo minuto di Bennacer potrebbe essere cosa buona e giusta in questo momento”.

KJAER: “MILAN, SEI IL MIO SOGNO! NAPOLI L’EMOZIONE PIU’ BELLA”

Europa League e Ibrahimovic

Poi, Di Stefano si concede un parere sul percorso europeo:

“Se ci fosse stata eliminazione e sconfitta sarebbe stato il peggio del peggio. Così non è dipeso da te: hai espugnato il St James’ Park, cosa per pochi eletti (Liverpool e Borussia Dortmund). Da una parte la soddisfazione per aver violato quel campo e ritrovato l’identità, dall’altro il rammarico per un girone che si è dimostrato alla portata. Servirà come esperienza per il futuro, serve cavalcare l’Europa League nonostante nulla sia scontato”.

Infine, su Ibra e Milan-Monza:

“Non è un vero e proprio dirigente del Milan, tecnicamente è un consulente di RedBird che avrà ruolo attivo nel mondo Milan. Il forfait di Ibrahimovic oggi a Milanello è dettato da sindrome influenzale, ma sono sicuro che lo vedremo domenica a San Siro.

“DEVE ESSERE CAPITO! NE PARLAVO CON CAPELLO…”: CHIELLINI SU IBRAHIMOVIC

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

NOTIZIE MILAN