Milan-Monza, Fascina ricorda Berlusconi: “Voleva Leao punta!”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Leao, Giroud, Colpani e gli allenatori Sacchi, Pioli e Palladino: Fascina racconta il Milan-Monza di Silvio Berlusconi

Nel percorso di avvicinamento a Milan-Monza di domenica alle 12.30, il Corriere della Sera ha intervistato Marta Fascina, compagna di Silvio Berlusconi e membro della Camera dei Deputati della Repubblica Italiana. Tra il ricordo dell’ex Presidente del club di via Aldo Rossi e il suo tifo per i colori rossoneri, Fascina ha parlato di cosa voleva dire la sfida tra Milan e Monza per Silvio Berlusconi.

“Avrebbe voluto Leao punta! Quanto gli piaceva Giroud…”

Di seguito, le parole dell’Onorevole Marta Fascina ai microfoni del quotidiano:

MILAN-MONZA NEL RICORDO DI BERLUSCONI: «Il Milan è sempre stata la sua squadra del cuore. Mi raccontava spesso che, da bambino, andava allo stadio ad assistere alle partite con il suo papà a cui, per tutta la vita, ha associato la squadra rossonera. È sempre stato fieramente orgoglioso di aver reso il Milan il club più titolato al mondo e di essere stato il presidente più vincente della storia del calcio mondiale. Ma poi, quando ha acquistato il Monza, ha consentito anche a tutti i tifosi monzesi di realizzare il loro grande sogno portando la squadra, in soli quattro stagioni e per la prima volta dopo 110 anni, dalla serie C alla serie A. Un capolavoro. Venendo alla partita, Silvio l’avrebbe vissuta con una giusta dose di gioiosa curiosità augurandosi un pari per non dare un dispiacere al suo cuore».

MILAN-MONZA, PIOLI CAMBIA: DUE SORPRESE! FUORI MUSAH

PASSIONE MILAN: «Il Milan è stata certamente la prima passione di Silvio. Un interesse che condividevamo e che ci divertiva molto: anche io sono tifosa milanista sin da piccola. Silvio ha fatto sognare tutti i tifosi rossoneri che gli saranno sempre riconoscenti e grati. Ho anche lavorato all’ufficio comunicazione del club, è stata una delle esperienze più emozionanti ed entusiasmanti della mia vita. Da giovane tifosa era un sogno che si realizzava».

IL DEBOLE PER LEAO E GIROUD: «Tra i calciatori del passato il suo preferito è stato Franco Baresi, mentre della squadra attuale, direi Leao e Giroud. Gli sarebbe piaciuto vedere Rafa essere impiegato da centravanti, peraltro gli era anche molto simpatico. Di Giroud apprezzava naturalmente le doti calcistiche ma gli rammentava di tagliarsi la barba. Il suo prediletto del Monza in assoluto è stato Colpani. È sempre stato vicino a tutti i suoi tecnici, a cominciare da Sacchi. Ma poi anche a Capello, Ancelotti e infine Palladino. Diceva di se stesso di incarnare “una percentuale dei suoi stessi allenatori” che sentiva costantemente, confrontandosi con loro e dispensando preziosi consigli. A livello tecnico non prediligeva lo schema con la “costruzione dal basso” ma preferiva i lanci lunghi del portiere in modo che le punte potessero avere più occasioni per fare gol».

MONZA, COLPANI: “DA PICCOLO TIFAVO MILAN! QUELLA VOLTA A SAN SIRO CON BERLUSCONI…”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Ultime news

Notizie correlate