Milan, Lopetegui diventa #NOpetegui: la reazione di Cardinale

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Il quotidiano ha raccontato come è stato vissuto da Cardinale e dal management il movimento dei tifosi del Milan contro Lopetegui

In casa Milan, il weekend è stato caratterizzato non dall’opaca e spenta prestazione contro la Juventus ma dalla risposta dei tifosi rossoneri alla possibilità di vedere Julen Lopetegui come nuovo allenatore del club dalla prossima stagione. L’hashtag #PioliOut si è trasformato in #NOpetegui e la reazione dei fan sembra essere arrivata ai piani alti di via Aldo Rossi. Il quotidiano Tuttosport in edicola questa mattina ha raccontato la reazione di Gerry Cardinale, n1 di RedBird e azionista di controllo del club, alla sommossa social dei tifosi del Milan (e della Curva Sud Milano) dopo le voci su Lopetegui.

La reazione di Cardinale

Per il quotidiano, “Cardinale è rimasto sorpreso e non indifferente dalla baraonda che si sta generando intorno alla decisione” sul prossimo allenatore. Non solo l’hashtag lanciato sui social ma anche il comunicato della Curva Sud Milano, pubblicato nella giornata di sabato, hanno lasciato il segno nel management rossonero. Tuttosport scrive che “era da tanto tempo che non vi era una compattezza così forte dentro la tifoseria milanista contro una possibile decisione da parte del club“. Vedremo se negli uffici di via Aldo Rossi e in quelli statunitensi cambieranno effettivamente le priorità su Julen Lopetegui e in generale sul prossimo allenatore del Milan.

Ultime news

Notizie correlate