Milan, Longo: “Fonseca piano B, non giustifica il no a Lopetegui” (ESCLUSIVA)

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

Intervenuto in esclusiva a Radio Rossonera, Daniele Longo ha commentato le voci riguardanti i contatti tra Paulo Fonseca e il Milan

Intervistato in esclusiva a Radio Rossonera Talk, l’esperto di mercato Daniele Longo ha commentato l’opzione Paulo Fonseca come futuro allenatore del Milan.

Le parole di Longo

“È sicuramente un candidato con cui il Milan ha avuto modo di parlare direttamente, così come per Lopetegui. Per tutta una serie di motivi: intanto conosce bene il campionato italiano, è un allenatore che ha fatto molto bene nel biennio al Lille ed è molto considerato in Europa. È chiaro che non ha un appeal tale da giustificare un cambio di rotta rispetto alla scelta Lopetegui. Credo che la reazione potrebbe essere leggermente meno plateale, ma sicuramente non sarebbe una piazza soddisfatta della candidatura. Mi lascia un po’ perplesso il fatto che non credo siano prime scelte. Secondo me il Milan aveva in testa di fare altri allenatori e in questa fase sta avendo delle difficoltà ad arrivarci, probabilmente. Non so quale sia stato il motivo scatenante, ma mi sembra che stiano trattando con Fonseca, seppur con interesse e perché risponde all’identikit, senza l’illusione di trattare una prima scelta”.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate