Milan-Lecce, Pioli in conferenza: “Giroud out, Ibra c’è! Domani sarà fondamentale”

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

Intervenuto in conferenza stampa prima della sfida di domani a San Siro contro il Lecce (ore 18.00), Stefano Pioli ha parlato del momento del Milan tra l’euroderby e un posto per la prossima Champions League tutto da guadagnare.

Le ultime due contro Empoli e Bologna sono state attente e intense, ma nel 2023 in Serie A il Milan ha vinto solo 5 partite: quanto è importante cambiare rotta?
“Non è importante, di più. Possiamo finire bene, il gruppo è forte. Di queste otto partite mancanti, cinque a San Siro. Possiamo finire bene il campionato per le qualità che abbiamo”.

E’ facile rimotivare i ragazzi anche verso gli impegni di campionato?
“La Champions League l’abbiamo chiusa in una stanza blindata, ora riguarda il campionato. Dobbiamo spingere tanto, non vogliamo questa posizione in classifica”.

Zlatan Ibrahimovic è convocabile per domani? Chi sta bene e chi meno a Milanello?
“Zlatan è convocato. Autonomia limitata, sta bene. Non ci sarà Giroud che ha un problema al tendine del polpaccio e oggi ha preso un colpo Pobega, vediamo domani”.

ULTIME NOTIZIE MILAN – AMBROSINI E IL VIDEOMESSAGGIO A CALABRIA: “CARO DAVIDE, SARA’ DURA MA PROVERETE EMOZIONI UNICHE!”

Sulla situazione Juventus: quanto sta condizionando la corsa Champions?
“Possiamo rimanere concentrati sulle cose che possiamo controllare. Prima ci sarà una classifica definitiva meglio è”.

Ti aspetti di più da chi ha dato poco finora?
“Se siamo arrivati qui è merito di tutti, di come lavoriamo. Tutti stanno cercando di dare il massimo, i giudizi sono tutti parziali”.

Dopo la trasferta di Napoli qual è la frase più bella di uno dei tuoi giocatori che ti è rimasta di più?
“Abbiamo superato un avversario fortissimo, è stata una cosa che ci ha dato energie ed entusiasmo. Dobbiamo essere bravi a portarli domani. Le prossime due partite saranno fondamentali, e domani ci sarà un avversario che ci ha messo molto in difficoltà all’andata”.

ULTIME NOTIZIE MILAN – DE ZERBI: “DISPIACE PER IL NAPOLI, MA VANNO RICONOSCIUTE DUE COSE AL MILAN”

La tua idea sul match di domani è quella di rivoluzionare tutto come col Bologna? O sarà rivoluzione a metà?
“Ho osservato molto i miei giocatori dopo una partita così, mi sembra che stiano tutti e sceglierò la formazione migliore domani e anche i cambi nel corso della gara”

Affrontare in semifinale di Champions League una squadra con un allenatore così sotto pressione è un vantaggio o una penalizzazione?
“La Champions arriverà e poi la affronteremo al massimo. Le situazioni degli altri non posso commentarle, ma conosco bene le nostre”.

Domani servirà subito l’entusiasmo che viene da Napoli per cominciare bene?
“Iniziarla bene, ma è un pensiero presuntuoso quello di chiuderla subito. Ci giochiamo tanto noi e anche il Lecce, l’approccio deve essere di fiducia e portarlo nella partita per tutta la durata”.

ULTIME NOTIZIE MILAN – IL BENFICA ASPETTA L’EX PRIMAVERA CHE SEGNA ALLA THEO: MILAN, TROPPA FRETTA?

Sul nuovo calendario serrato pre-Champions League con l’Inter, da questo punto di vista cosa può fare un allenatore?
“Che sia stata e che sarà una stagione molto complicata, sì, ma starà a me gestire i giocatori e mantenere la giusta tensione. Il calendario è quello che è, bisognerà mettere in campo le formazioni migliori per raggiungere tutti gli obiettivi. La mia testa è domani”.

Ha pensato a quanti punti serviranno per qualificarsi alla prossima Champions League?
“Non è tutto nelle nostre mani, siamo quinti. Bisogna fare tanti punti, il calendario ci dà la possibilità di farlo. Serviranno partite di livello”.

Cos’è successo dall’andata col Lecce alla sfida di oggi?
“La squadra ha avuto un momento difficile. Ci siamo fatti un bagaglio di esperienza importante. E’ importante sapere come abbiamo fatto a superarlo, e perché abbiamo lavorato tanto, siamo stati assieme e questa esperienza ci ha aiutato tanto”.

ULTIME NOTIZIE MILAN – PIPPO INZAGHI HA SCELTO: “CONTENTO PER MIO FRATELLO, MA E’ CHIARO CHE TIFERO’ MILAN!”

E’ giusto dire che la gara di domani è la gara più importante della stagione in campionato?
“Domani molto importante, è la più importante. Ora importa quello che facciamo. La Champions è una storia a sé, saranno due partite che vivremo con grande emozione. Mancano quattro partite in campionato e ora bisogna fare bene”.

Che bilancio si sente di fare sulla stagione di Colombo?
“Difficile fare un bilancio per un giocatore che ho seguito da lontano… difficile da stabilire”.

Quanto è importante Maignan nell’economia del Milan?
“Tutte le squadre importanti hanno dei campioni, e i campioni fanno la differenza. Mike è un campione in tutto, la sua importanza è rilevante. E’ tra i più importanti della squadra”.

ULTIME NOTIZIE MILAN – LECCE, BARONI IN CONFERENZA: “DOVREMO GIOCARE SUGLI ERRORI DEL MILAN! COLOMBO OUT PER INFLUENZA”

Sull’altra semifinale di Champions League e sulle ore di sonno
“Io dormo poco sempre, da allenatore ancora meno. Credo però mi aiuti dormire meno e lavorare di più. Sarà una semifinale fantastica con i due migliori allenatori del mondo. Non ho parlato con Carlo, ma spero di farlo di persona”.

Sulle prestazioni di Davide Calabria: si aspettava un rendimento così nella sfida con Kvaratskhelia?
“Ho grandissima rispetto di lui come persona e calciatore, ha un intelligenza incredibile in campo”.

Il 24 di aprile ci sarà il Football Board, con anche Maldini, che consiglio daresti?
“Sì, ma credo che le cose peggioreranno perché vogliono fare sempre più partite… Se giochi così tanto spesso non puoi pretendere che lo spettacolo sia sempre alto, a causa di infortuni, energie… Giocare meno o avere più spazi per far recuperare i giocatori sarebbe importante. Ci sono giocatori che non riescono mai a recuperare e a staccare: diventa sempre più difficile o rischioso per gli infortuni”.

Come siete riusciti a ingannare tutti sulla vostra “non esistenza”?
“Tutti siamo stati insieme in questi tre anni, con voglia, entusiasmo: il segreto è la compattezza e la qualità dei giocatori. Gli altri non se ne sono accorti? Peggio per loro”.

Quali sono le qualità più importanti del Lecce?
“Squadra molto diretta. In trasferta parte con più velocità di tutti. Bisognerà perdere pochi palloni e fare bene le preventive”.

Cosa è successo ad Ante Rebic? La sua media gol è calata rispetto agli ultimi anni
“Ha giocato meno, perché le scelte sono ricadute più su altri giocatori. È forte, ma anche caratteriale: ha bisogno di giocare un po’ di più, ma sono sicuro che si farà trovare pronto”.

Segui la nostra pagina Facebook per non perderti nulla di quello che succede nel mondo Milan!

Scarica QUI la nostra app per dispositivi Android. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!
Scarica QUI la nostra app per dispositivi IOS. Rimani sempre aggiornato sulla tua squadra del cuore!

Stefano Pioli, conferenza stampa
Photocredits: acmilan.com

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate