Milan-Lecce, la moviola di Marelli: “Rosso corretto, errore dell’arbitro sul 3-0”

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

La moviola di Luca Marelli di Milan-Lecce 3-0 sui due episodi contestati

Luca Marelli nel postpartita di Milan-Lecce su DAZN ha analizzato i vari episodi da moviola avvenuti nel corso del match. Due gli episodi contestati dai salentini e analizzato con attenzione dall’ex arbitro. Il primo è l’espulsione di Krstovic e il secondo quello per la presunta ginocchiata ad Almqvist nell’azione del 3-0 di Rafael Leao. Qui il commento del moviolista sui casi al centro delle polemiche.

Milan-Lecce, la moviola del rosso a Krstovic

Luca Marelli dopo Milan-Lecce nello studio DAZN ha fatto un analisi approfondita sui due episodi in dubbio della sfida di questo pomeriggio a San Siro. Marelli ha subito dato il suo punto di vista sull’espulsione di Krstovic al 45′. Questo il suo punto di vista: “Pensavo fosse un colpo di gomito punito eccessivamente. Krstovic non ha intenzione di entrare in questo modo, non c’è volontarietà, e quindi è un fallo grave di gioco. Rosso corretto a causa della gamba alta”.

L’analisi dell’episodio della ginocchiata ad Almqvist

La fine dell’analisi chiara di Marelli sul caso del rosso diretto al montenegrino ha lasciato spazio al commento sull’episodio più discusso: quello della ginocchiata subita da Almqvist nell’azione della rete del 3-0 di Rafael Leao in contropiede. Questa l’opinione di Marelli a riguardo: “Il gioco doveva essere interrotto perché Almqvist aveva subito un colpo alla testa e quindi doveva intervenire immediatamente. Errore dell’arbitro e di Baccini ma anche il quarto ufficiale”. In quest’occasione l’applauso ironico del presidente salentino Sticchi Damiani e il suo abbandono della tribuna.

Ultime news

Notizie correlate