Milan, Lazetic ne ha per tutti: “Leao diverso, Giroud è sottovalutato”

I più letti

Marko Lazetic ha raccontato l’esperienza di vivere l’ambiente Milan circondato da grandi campioni che ha potuto ammirare tutti i giorni

Marko Lazetic ha rilasciato un’intervista in esclusiva ai microfoni di gianlucadimarzio.com parlando di tanti temi legati al suo periodo al Milan, in particolare dell’emozione di poter essere a contatto con grandi giocatori. Il giovane attaccante serbo ha menzionato alcuni nomi come Ibrahimovic, Leao, Giroud da cui ha potuto osservare e apprendere da vicino, oltre che Jovic suo connazionale.

Le parole del serbo

Lazetic ha espresso tutta la sua grande ammirazione per un grande ex giocatore del Milan come Ibrahimovic: “È stato bellissimo allenarsi con Zlatan, perché è una persona fantastica. E poi parla la mia stessa lingua… Tutti i giorni lo guardavo per rubargli delle cose e aggiungerle al mio bagaglio tecnico. Per quel poco che ci siamo allenati insieme, mi ha dato tanti consigli su come calciare in porta. Lui è molto severo ma vuole solo il meglio per ciascuno di noi”. L’attaccante in prestito al Fortuna Sittard ha esaltato anche le doti di due giocatori fondamentali per i rossoneri del calibro di Rafael Leao e Olivier Giroud: “Potenza e capacità fuori dal comune: Rafa è impressionante. Ha il talento per diventare il miglior giocatore al mondo, ha qualcosa di diverso… Olivier è un giocatore straordinario e una grande persona, purtroppo calcisticamente è sottovalutato. I suoi gol contro l’Inter due stagioni fa ci hanno portato lo Scudetto. Quella fu anche la mia prima convocazione a San Siro”. Infine ha voluto fare i complimenti anche al suo connazionale Luka Jovic che sta vivendo una stagione molto discussa al Milan: “Luka è serbo come e ogni volta che entra in campo faccio il tifo per lui. Poi se hai giocato nel Real Madrid vuol dire che sei un grande calciatore e lui lo è. Spero però che Pioli lo faccia giocare di più e che continui a segnare.”

Ultime news

Notizie correlate