L’addio di Kjaer al Milan: “Tante emozioni, ma è il momento giusto”

I più letti

Simon Kjaer ha parlato ai canali ufficiali del Milan del suo prossimo addio al club, ammettendo di provare emozioni contrastanti, ma di essere giunto al capolinea, senza paura e con tanta curiosità per il futuro

Con un’intervista rilasciata ai canali ufficiali del Milan, Simon Kjaer ha comunicato ufficialmente l’addio al club rossonero. Tra i tanti temi trattati, il Danese ha parlato delle tante emozioni, positive e negative, che sta provando in questo momento. Per il difensore è altrettanto vero che è arrivato il momento giusto di lasciare, senza paura e con tanta curiosità verso la prossima esperienza.

Emozionato, ma senza paura

Provo tante emozioni, positive e negative. Ma da un paio di mesi avevo la sensazione che la fine sarebbe stata adesso. Ci sarà un’avventura dopo. Sento che la fine sia arrivata nel momento giusto, ma penso che avrei potuto ancora dare di più. È comunque il momento giusto e ho una settimana per essere disponibile nell’ultima partita a San Siro e mettere ancora la maglia del Milan, poi dopo c’è un’avventura con la Danimarca e poi devo trovare il posto dove continuare a giocare a calcio”.

Non ho paura, ho provato tanto nella mia carriera e con l’esperienza che ho adesso ho capito che la paura non dà nulla. Ho grande curiosità e voglia di dare un impatto ad un nuovo gruppo come ho fatto qua”.

“A 19 anni sono arrivato in Italia, a Palermo e subito ho detto al mio procuratore di voler venire al Milan. Questa è la mia società, il mio logo e sempre sarà così. Quando sono arrivato era un periodo difficile. Paolo e Ricky (Maldini e Massara, ndr) mi hanno portato qua per dare un impatto ai giovani e far crescere il gruppo. Il mio lavoro l’ho fatto”.

Ultime news

Notizie correlate