Milan-Juventus, dura protesta della Curva Sud sugli spalti

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

Dura protesta della Curva Sud Milano prima del calcio d’inizio della sfida tra Milan e Juventus. Gli ultras hanno manifestato il loro malcontento con una coreografia

Si accende subito la sfida tra Milan e Juventus, ancora prima del calcio d’inizio. Ad accenderla sono i tifosi del Milan, che con una coreografia nei settori dedicati agli ultras rossoneri, hanno voluto manifestare una volta ancora il loro malcontento. Il tema è nuovamente il prezzo dei biglietti nei settori ospiti, argomento molto caro alla Curva Sud Milano, che lotta da molto tempo per l’inserimento di un tetto al costo dei biglietti. Lo scorso anno, infatti, gli ultras lombardi avevano deciso di non presentarsi a Torino in occasione della sfida dello Juventus Stadium per via del prezzo del biglietto richiesto dai bianconeri.

SERENA: “ALLEGRI HAI UN’ARMA! MILAN-JUVENTUS E QUEL BATTIBECCO CON PLATINI”

Lo striscione della curva

La Curva Sud si accende per avvalorare una volta in più la sua causa. “Fissare un tetto al prezzo del biglietto“, così recita lo striscione esposto dagli ultras rossoneri nei minuti precedenti al calcio d’inizio della sfida tra Milan e Juventus. Tutto il resto della curva, invece, andava a comporre la scritta “Settore ospiti“. Il riferimento, ovviamente, è alla lotta che i tifosi più accaniti del Milan combattono da diverso tempo per far sì che venga introdotto un tetto massimo sul prezzo dei biglietti riservati agli ospiti, dato che in alcuni stadi le cifre richieste sono molto importanti. La scelta di Milan-Juventus per portare avanti questa protesta potrebbe essere legata al precedente della scorsa stagione, quando i tifosi rossoneri disertarono la trasferta di Torino proprio per via delle pretese economiche dei bianconeri.

LLORENTE: “SOGNO MILAN-JUVENTUS DEL 2014: È LA SERATA DI MILIK!”

Il precedente dello scorso anno

Sul finire della scorsa stagione, il Milan è stato ospite della Juventus a Torino. I rossoneri hanno vinto quella sfida per 1-0 grazie alla rete di Olivier Giroud, ma lo hanno fatto senza i propri tifosi a supporto. La Curva Sud ha deciso di far sapere il motivo di quella scelta con un comunicato: “Domenica 28 maggio è in programma Juventus-Milan, partita fondamentale sia per la storica rivalità che per l’importanza del risultato per le sorti del nostro campionato. Tuttavia con grande dispiacere Curva Sud Milano e Aimc comunicano ufficialmente che diserteranno la trasferta e invitano tutti i tifosi rossoneri a fare altrettanto. La scelta è dettata dal folle prezzo del biglietto imposto dalla Juventus (80€!!!), e dalle modalità di vendita del settore ospiti. Che il calcio non sia più spettacolo da prezzi popolari è noto ormai da tempo, ma crediamo che a tutto ci sia un limite! La direzione intrapresa da molte società sui prezzi dei biglietti sta portando la gente (famiglie in primis) lontano dagli stadi. Urge porre un tetto massimo al prezzo del biglietto dei settori ospiti e non solo, come accade ormai da anni in altri paesi (Inghilterra e Germania ad esempio). La tifoseria organizzata resta a Milano, invitiamo tutti i Milanisti a fare altrettanto!”.

NOCERINO: “IL MILAN-JUVENTUS DI MUNTARI? FESSI NOI! LI AVREMMO DISTRUTTI…”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Milan Juventus

Ultime news

Notizie correlate