Secondo Milan-Juventus per Mirante: subì gol… dopo 5 minuti!

I più letti

Andrea Roderi
Studente universitario, appassionato di radio, podcast e Milan. Aspirante giornalista professionista.

Mirante scenderà in campo per il suo secondo Milan-Juventus. Il primo risale al 2007 e a segnargli fu Willy Aubameyang.

Milan-Juventus sarà con ogni probabilità la prima occasione da titolare del Milan per Antonio Mirante. L’infortunio di Sportiello e la squalifica di Maignan, infatti, spianano la strada all’esperto terzo portieri dei rossoneri, a meno che Pioli non decida di giocarsi contro ogni pronostico la carta Lapo Nava. Sorprendentemente, però, non sarà il primo Milan-Juventus per Mirante, che – giova ricordarlo – ha vestito la maglia bianconera all’inizio della propria carriera nelle stagioni 2003-2004 e 2006-2007, oltre ad aver percorso tutta la trafila delle giovanili juventine. La prima occasione risale proprio alla seconda stagione di militanza bianconera: un dimenticato Trofeo Berlusconi sorprendentemente in versione invernale.

MILAN-JUVENTUS, SPORTIELLO MALEDETTO CONTRO I BIANCONERI

Il primo Milan-Juventus di Mirante

A riportare la notizia è Giuseppe Pastore sul suo profilo Twitter: per Antonio Mirante, questo improvviso Milan-Juventus da titolare non sarà un battesimo del fuoco. All’inizio della stagione 2006-2007 (l’ultima passata in bianconero, prima del trasferimento alla Sampdoria) Mirante è sceso in campo a San Siro in invernale Trofeo Berlusconi. L’ingresso in campo del portiere di Castellammare è avvenuto al minuto 81, sul punteggio di 2-2 (reti Inzaghi, Nedved, Del Piero e Seedorf), sostituendo il Campione del Mondo Buffon. Soli cinque minuti dopo il suo ingresso in campo, Mirante ha subito la rete del definitivo 3-2, non riuscendo a opporsi sul suo palo al potente colpo di testa di Willy Aubameyang, fratello del ben più noto Pierre-Emerick. Diciassette anni dopo, Mirante giocherà nuovamente in un Milan-Juventus, nello stesso stadio ma per difendere la porta della squadra opposta. Questa volta, però, non dovrebbe esserci nessun Aubameyang dall’altra parte. La carriera di Mirante è poi proseguita oltre la brevissima parentesi con la Juventus: dopo il trasferimento alla Sampdoria, la principale tappa della sua vita sportiva è stato il Parma. A seguire, Bologna, Roma e Milan. Con il club rossonero, il portiere ha appena rinnovato il suo contratto, probabilmente non aspettandosi di essere chiamato all’azione in una partita tanto importante come Milan-Juventus

COMUNICATO UFFICIALE – MIRANTE HA RINNOVATO CON IL MILAN

Che fine ha fatto Willy Aubameyang

Il colpo di testa sul primo palo a sorprendere Mirante durante Milan-Juventus è stato il suo unico momento di gloria in maglia rossonera. La sua carriera è stata piuttosto sovrastata da quella del fratello Pierre-Emerick, ceduto troppo frettolosamente al Saint-Etienne e attuale punta centrale del Marsiglia di Gattuso. Willy ha speso la sua carriera in prestito tra Avellino, Eupen e Monza, prima di essere ceduto al Kilmarnock, in Scozia. L’ultima esperienza prima del ritiro, avvenuto nel 2016, è al Kray, in Germania. Aubameyang può comunque contare 13 presenze nel Gabon, nazionale di cui il fratello è il più prolifico marcatore di sempre. Chissà se, memore della sua unica importante esperienza in maglia rossonera, domenica sera sarà davanti alla televisione per godersi lo spettacolo di Milan-Juventus. La speranza è di vedere un Mirante imbattuto, almeno in questa occasione.

MILAN-JUVENTUS, IULIANO: TROPPI INFORTUNI! IL MOMENTO E’ SBAGLIATO”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

mirante milan juventus

Ultime news

Notizie correlate