“Solo quando perde? Così non si può”: Marchetti su Milan-Juventus

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Marchetti sta con Pioli: il giornalista di Sky Sport commenta le critiche dopo Milan-Juventus mosse al tecnico rossonero

Nel mare magnum delle opinioni in orbita Milan e, in questo caso, sulla gara contro la Juventus di domenica sera, anche quella di Luca Marchetti. Il giornalista di Sky Sport esperto anche di calciomercato è intervenuto ai microfoni di TMW Radio nel corso della trasmissione ‘L’Editoriale‘. Di seguito, il suo pensiero su diverse situazioni dei club di Serie A.

ADANI: “GARA CHE NON PUÒ ESISTERE! BREMER-THIAW, DI CHE PARLIAMO?!”

Fiorentina, Milan e Napoli

Prova di maturità fallita per la Fiorentina contro l’Empoli?

“L’Empoli ha fatto una grande partita ed Andreazzoli è un grande allenatore. Per la prima volta ora la squadra è fuori dalla zona retrocessione. Per la Fiorentina forse un po’ di vertigini, perché vincendo sarebbe salita a meno due punti dal primo posto. Non penso sia stata sottovalutata la gara però, che comunque sia è una gara sentita. Capitano in ogni caso gli incidenti di percorso e al momento la squadra di Italiano ha fatto comunque molto bene”.

Sul Milan invece?

“Una settimana fa Pioli era venerato, mentre ora che ha perso con la Juventus, senza Maignan, Theo Hernandez e per colpa di un tiro deviato, sembra debba essere messo al rogo. Non possono essere tutte responsabilità dell’allenatore, anche perché quando il Milan vince facendo l’uno contro uno non si dice nulla, mentre quando perde con lo stesso metodo viene criticato”.

Garcia sta finalmente ottenendo di più con il Napoli?

“Ha vissuto una situazione in cui non aveva tutte le responsabilità. De Laurentiis di responsabilità invece ne ha avute, ma ha fatto bene a dare un appoggio anche fisico, seguendo la squadra sul posto a Castel Volturno e ora pure a Germania. Mi auguro comunque che Garcia possa prendere in mano la squadra, e in questo senso la vittoria contro il Verona è un primo passo”.

“L’AVEVA CAPITO, L’HA RIFATTO!”: CRITICHE OLTREOCEANO A PIOLI

Juventus e diritti TV

Segnali positivi per la Juventus, quali saranno le scelte per il mercato?

“La Juventus ha un’identità precisa. Difende bene e quando può cerca di far male. In alcuni passaggi della gara riesce ad essere anche aggressiva, seppur senza mai voler veramente comandare la partita. Ora è difficilmente segnare alla Juventus, che quando trova spazi fa danni. Non è una squadra bella, ma è efficace, e penso che possa lottare per il campionato. Per quel che riguarda il mercato servirà rimpiazzare Pogba e Fagioli, perché ora la Juventus è corta a livello di rosa. Samardzic è un’opzione, anche se c’è un prezzo importante”.

Riflessioni sulla questione diritti TV?

“Ognuno ha la propria opinione e il Napoli l’ha espressa a parole e con i voti. Credo però che le dichiarazioni di De Laurentiis siano state più improntate in realtà su una critica alla Lega. Sul valore economico del campionato io di norma non rispondo quando si parla sul valore di un calciatore, figuriamoci su un campionato. Il prezzo lo fa il mercato. Piuttosto dobbiamo porci il quesito sul perché la Premier League vale tre volte tanto la nostra Serie A. Da soli non abbiamo avuto la qualità delle strutture per ospitare un Europeo da soli”.

“MONOCORDE E LEGGIBILE”: GALEONE TAGLIA FUORI MILAN E JUVENTUS

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

milan juventus marchetti

Ultime news

Notizie correlate