il 18/10/2023 alle 12:42

Jacobelli: “Curiosità e continuità parole chiave per Milan-Juventus”

0 cuori rossoneri

Mentre il caso scommesse fa discutere, manca sempre meno al ritorno in campo della Serie A: che partita sarà Milan-Juventus? L’analisi di Xavier Jacobelli

Intervenuto sulle frequenze di TMW Radio, il giornalista Xavier Jacobelli ha affrontato i due temi caldi in casa rossonera in questo momento: il caso scommesse che ha coinvolto Sandro Tonali e il percorso di avvicinamento a Milan-Juventus. Cosa sta succedendo con l’inchiesta della Procura di Torino? Come arrivano i rossoneri e i bianconeri alla super sfida di domenica sera?

milan juventus allegri pioli

BAIOCCHINI: “I TRE INFORTUNATI AL LAVORO! ECCO CHI RECUPERA PER MILAN-JUVENTUS”

Jacobelli e l’inchiesta scommesse: “Bisogna distinguere chi fa informazione seriamente e chi no”

“Il problema riguarda le responsabilità individuali. In queste ore sto sentendo molte attenuanti, siamo tutto d’accordo che il problema della ludopatia sia una cosa seria. Qui però parliamo di professionisti che sanno perfettamente quali sono le regole, quindi chi ha sbagliato deve pagare. Bisogna pagare per un torto enorme nei confronti dei club. Il futuro dei giocatori lo vedremo tra un po’, per Fagioli è appena arrivata la sentenza, quel che è certo è che si tratti di un vero peccato perché un grande talento non può praticare la sua professione e questo è un danno enorme nei confronti della Juventus e della nazionale. A livello comunicativo ognuno risponde di ciò che scrive e dice, non si può fare di tutta un’erba un fascio. Bisogna distinguere chi fa informazione seriamente e chi no. La magistratura e la Procura di Torino sta lavorando al meglio per trarre poi le conclusioni giuste senza farsi influenzare da ciò che succede all’esterno”.

IL DOPPIO EX: “MILAN CON PIU’ IDEE, JUVENTUS PENALIZZATA”

Verso Milan-Juventus

“In questo momento c’è la grande curiosità di verificare dopo la sosta la Juventus con l’auspicato ritorno di Vlahovic e Chiesa. Dall’altra parte bisognerà vedere se il Milan riuscirà a dare continuità a quanto fatto e visto dopo la sconfitta contro l’Inter nel derby. Sarà una sfida molto interessante”.

Di Milan-Juventus ha parlato nella giornata di ieri anche l’ex Serie A Massimo Brambati:

“Il Milan è favorito, perché è più forte, come organico, come progetto, e visto che Allegri parla e dice che non ci sono catene, dico che si stavolta è inceppata. Si è adirato per la ‘catena di infortuni’ qualche settimana fa, ora spero che la domanda gli venga rifatta. Danilo si è fatto male col Brasile ma il 99% degli allenamenti li fa con la Juve e si è fatto male a livello muscolare. Chiesa poi anche, qualcosa ce l’ha. Per me fa un allenamento in cui la forza viene toccata con metodi antichi. Quando ci sono sovraccarichi certe cose le vai a pagare. Il Milan, nonostante Maignan e Theo Hernandez, parte avvantaggiato per il fattore campo e non solo. Il calcio però è strano e ci possono essere sorprese. E’ poi è vero che Rugani non è Danilo, ma le ultime volte che l’ho visto non mi è così dispiaciuto”.

MILAN-JUVENTUS, ANSIA BIANCONERA: ALLEGRI CAMBIA TUTTO?

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

milan juventus allegri pioli

NOTIZIE MILAN