Milan-Juventus, Iuliano: “Troppi infortuni! Il momento è sbagliato…”

I più letti

Andrea Roderi
Studente universitario, appassionato di radio, podcast e Milan. Aspirante giornalista professionista.

Milan-Juventus: manca poco. La conta degli infortuni in casa Juve è già cominciata (e per una volta sorride a Pioli)

Mancano solo quattro giorni a MilanJuventus, sfida dal grande interesse storico e contemporaneo, visti i pochi punti che separano le due squadre in campionato. Da una parte il Milan sogna di mantenere la testa della classifica e di cominciare al meglio una settimana “horror” (sarà poi il turno di PSG e Napoli). Dall’altra la Juventus ha bisogno di scuotersi in un inizio di stagione non del tutto convincente, soprattutto dal punto di vista del gioco. Intervistato da BianconeraNews, l’ex juventino Mark Iuliano ha parlato dell’imminente sfida e delle difficoltà che attendono gli uomini di Allegri.

HERNANES: “JUVENTUS, COL MILAN NON DECISIVA. MA OCCHIO AI SEGNALI”

Milan-Juventus… tra gli infortuni

La situazione in infermeria a pochi giorni da MilanJuventus non sorride di certo ai bianconeri. Allegri non potrà contare su diversi fedelissimi, situazione che preoccupa non poco Iuliano: “La Juve non parte mai per arrivare seconda, ogni anno deve aspirare al massimo. Sicuramente ha diverse attenuanti, come i due casi Fagioli e Pogba, gli infortuni. Forse non è il momento migliore per affrontare una sfida così importante, però bisogna guardare avanti e giocare per i tre punti”. La situazione in casa Juventus sorride al Milan, che potrà contare su un avversario quasi decimato tra scandali scommesse, doping e più banali guai muscolari. Iuliano, però, invita Allegri a provarci in ogni caso: “E’ un test difficile, ma guai a scendere in campo solo per limitare i danni”. Tradotto: provare a portarsi a casa da San Siro i tre punti è doveroso, a prescindere dagli infortuni. Il Milan è avvisato e, certamente, è chiamato a preparare il difficile match nel migliore dei modi. Notizia delle ultime ore, anche il Milan non potrà contare su un’infermeria totalmente svuotata: Samu Chukwueze ha rimediato una lesione muscolare durante il ritiro con la Nigeria (un’altra, dopo quella di Oshimen…). MilanJuventus, quindi, si giocherà anche sulla tenuta fisica dei due club.

MILAN-JUVENTUS, C’E’ MARIANI: PRECEDENTI E VECCHI RETROSCENA

Scontro Scudetto?

Inutile nascondersi, MilanJuventus è uno scontro interessante in chiave vittoria finale. Il Milan è capolista e insegue il sogno della seconda stella, ambizione confermata anche da Reijnders in settimana. La Juventus insegue a poca distanza e può contare sulla squalifica dalle coppe europee per dosare al meglio lo sforzo fisico in ottica campionato. Le critiche al gioco di Allegri non sono poche, ma per Iuliano puntare al Tricolore è doveroso: “Nel dna bianconero c’è solo la vittoria. Io da ex giocatore della Juve non sono mai partito per arrivare secondo e credo che non la faccia nemmeno la squadra attuale”. Quanto peseranno questi tre punti sulla classifica finale? Lo scopriremo nei prossimi mesi. Certamente, la sfida tra Milan e Juventus rimane un classico del calcio italiano a prescindere dal discorso Scudetto. Un ottimo modo per riprenderci dalla sonnolenza autunnale e Nazionale.

REIJNDERS: “MILAN, CHE FEELING! QUI VOGLIO TUTTO, SONO FIDUCIOSO”

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

milan juventus

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate