Milan, Garlando: “Tra Roma e Inter i due poli della stagione”

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

Nel suo editoriale per la Gazzetta dello Sport, Luigi Garlando ha analizzato la settimana di fuoco del Milan con le sfide a Roma e Inter

Per Stefano Pioli e i suoi giocatori, siamo ufficialmente entrati in quelli che sono con ogni probabilità gli 8 giorni più caldi della stagione del Diavolo. Nel suo editoriale per la Gazzetta dello Sport, Luigi Garlando ha analizzato la settimana di fuoco del Milan con le sfide a Roma e Inter.

Il focus di Garlando

Il giornalista sottolinea l’importanza capitale delle prossime due partite dei rossoneri: “In due partite si concentra gran parte del senso della stagione, e forse anche un pezzo di futuro. La forbice delle possibilità a disposizione di Pioli è ampia”. In seguito, i due possibili scenari a cui il Milan rischia di andare incontro: “Il polo più positivo è questo: vincere giovedì a Roma scatenando Leao, come quella volta in Champions al Maradona, e guadagnando la semifinale di Europa League. Lunedì battere l’Inter e disinnescare la festa Scudetto. Il polo negativo: uscire giovedì dalla terza coppa stagionale e poi concedere all’Inter una festa Scudetto nel salotto di casa”.

Infine, l’accento su un’importante differenza nella preparazione al derby da parte dei due allenatori: “Il Milan balla tra queste due ipotesi di futuro, sapendo che Inzaghi avrà una settimana vuota per caricare la truppa, mentre Pioli dovrà esser bravo a incendiare i cuori e a far bastare le forza per le due battaglie”.

Ultime news

Notizie correlate