Milan-Inter, Inzaghi: “Domani non è un’ossessione” Poi difende Pioli

I più letti

Piero Mantegazza
Nato in provincia di Como nel 2000, laureato in Economia dei beni culturali e dello spettacolo. Ho mosso i primi passi nel giornalismo a “La Provincia di Como” per poi passare a Radio Rossonera. Raccontare lo sport è la mia passione: calcio e tennis non devono mai mancare. Fin da bambino il focus è il Milan, che è come una seconda famiglia. Innamorato delle bandiere e delle loro ineguagliabili storie, ormai sempre più in via d’estinzione

Inzaghi ricorda la striscia di derby vinti prima di Milan Inter: i preparativi per lo scudetto e l’elogio a Pioli

Simone Inzaghi è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia di Milan Inter: l’occasione scudetto e un pensiero su Stefano Pioli. I nerazzurri domani potrebbero vincere lo scudetto in caso di 3 punti, per Inzaghi non è un’ossessione e ricorda la striscia di derby vinti, soprattutto quelli in Champions League. Le parole del tecnico nerazzurro hanno seguito quelle di Pioli, che in conferenza si è reso protagonista di un siparietto con Carlo Pellegatti.

Inzaghi predica calma

Scudetto nel derby? “Devo essere sincero, coi ragazzi se n’è parlato di quello che stiamo facendo. Abbiamo fatto un percorso magnifico quest’anno, abbiamo fatto una magnifica cavalcata: domani potrebbe essere un giorno importantissimo per tutti noi, ma non la stiamo vivendo come un’ossessione. Speriamo che possa accadere e stiamo lavorando, ma non è un’ossessione”.

Confronto tra i derby: “La posta in palio è altissima, però sappiamo bene che gli ultimi cinque derby li abbiamo vinti e ci hanno dato una grandissima gioia, ci hanno permesso di arrivare in finale di Champions, ma sappiamo che domani non conteranno nulla. Dovremo mettere in campo quello che abbiamo, contro una squadra seconda in classifica che farà di tutto per renderci il derby difficilissimo“.

Un commento su Pioli: “Posso dire che per me è un grande allenatore e un’ottima persona, ho avuto a che fare con lui quando era alla Lazio, mi ha sempre dato grande disponibilità. Ha fatto un ottimo percorso al Milan, poi quale possa essere il suo futuro non posso dirlo io. Gli auguro il meglio, da martedì”.

Ultime news

Notizie correlate