Milan, Gullit: “L’Inter non può festeggiare” Poi torna sullo scudetto 21/22

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Il grande ex Ruud Gullit ha parlato della sfida di questa sera tra Milan e Inter e delle difficoltà incontrate dai rossoneri in stagione

Con la maglia del Milan, Ruud Gullit in campo non ha mai perso un derby in Serie A contro l’Inter (solo 1 in Coppa Italia), squadra alla quale ha segnato sia nell’87/88 che nel 92/93. Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, l’olandese ha parlato della partita di questa sera, spiegando perché l’Inter è la favorita e dichiarandosi non sorpreso dalle difficoltà incontrate dal Milan in questa stagione.

Le parole del “tulipano nero”

Ruud Gullit sottolinea e ribadisce che “l’Inter non può festeggiare il campionato in un derby a casa del Milan“, anche se per la sfida di questa sera i nerazzurri “sono i favoriti“. Per l’ex campione olandese del Milan, il club rossonero è ancora dentro il processo di risalita dopo gli anni bui vissuti dal 2012 al 2020, processo all’interno del quale lo scudetto vinto due anni faè stata una sorpresa“. Le difficoltà avute dal Milan non sorprendono Gullit: “È normale che in un processo di crescita ci siano alti e bassi. Le squadre italiane non hanno i soldi che c’erano ai miei tempi. Ora i soldi sono tutti in Inghilterra, i grandi campioni oggi vanno da un’altra parte. E allora devi avere grande inventiva, devi andare in giro a cercare piccoli diamanti e farli brillare, e la concorrenza è enorme“.

Ultime news

Notizie correlate