Inter, Darmian: “Il Milan una scuola di vita, non solo calcio. A Milanello…”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Matteo Darmian, difensore di Inter e Nazionale Italiana, ha ricordato i momenti di crescita vissuti nelle giovanili del Milan

Matteo Darmian sarà protagonista dell’Europeo 2024 con l’Italia di Luciano Spalletti: intervistato dal Corriere della Sera, il difensore dell’Inter ha parlato di quanto sia stato importante per la sua carriera l’essere cresciuto nelle giovanili di un club diverso dagli altri come il Milan.

“Una scuola di vita”

Matteo Darmian ha raccontato di essere “un po’ casinista e iperattivo” da piccolo. Da piccolo, l’attuale difensore dell’Inter e della Nazionale Italiana è cresciuto grazie ai genitori e al percorso nelle giovanili del Milan. Darmian ha raccontato al quotidiano che l’etica del lavoro “è un po’ merito anche dei miei genitori che mi hanno trasmesso valori importanti, come il sacrificio. E quando sono entrato da ragazzino nel Milan è stata una scuola di vita, non solo di calcio. Impari a stare in gruppo, a rispettare le regole, i compagni, gli allenatori. Cresci come persona“. Poi, ha ricordato i momenti vissuti a Milanello: “Sì, ci ripenso. Ripensi ai sacrifici fatti da parte di tutta la famiglia: devo essere molto grato ai miei genitori e ai nonni“.

Ultime news

Notizie correlate