Dal 1908 a oggi: cento sfide tra Milan e Inter in un libro

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Il derby tra Milan e Inter, universalmente riconosciuto come una delle rivalità calcistiche più calde del pianeta, ha regalato ai tifosi rossoneri e a quelli nerazzurri momenti indimenticabili, momenti che hanno a loro modo segnato la storia dei club. Se i tifosi del Milan hanno mostrato nelle ultime settimane tutto il loro malcontento verso una stagione che è andata diversamente da quanto ci si aspettasse è anche proprio per colpa dei derby: facile ma difficile allo stesso tempo ricordare che i rossoneri non vincono una stracittadina dal 3 settembre 2022 tra campionato, Champions League e Supercoppa Italiana in una striscia che si è trasformata in un incubo.

Questo perché la stracittadina milanese èuna storia infinita che non stanca mai di stupire“, “la più giocata, la più prestigiosa e la più titolata” tra le sfide italiane. A raccontarne la storia sono stati Alberto Figliola, Davide Grassi e Mauro Raimondi in “Cento derby sui Navigli“, libro pubblicato pochi giorni fa per BookTime. Intrecciando i derby di Milano con gli avvenimenti che l’hanno circondato nel corso delle suoi 115 anni di vita, gli autori hanno ridato vita a cento sfide tra Milan e Inter tra “personaggi conosciuti e dimenticati, antiche e nuove polemiche” e “partite celebri o minori” per celebrare una partita che “dura settimane, mesi o addirittura una vita“. Anche per i tifosi, come spiegano gli autori in questo breve passaggio.

Il derby è i giocatori che lo disputano, le loro storie, ma anche gli spettatori che lo vivono. Perché, come scriveva Gianni Brera: «La partita di calcio è quasi sempre un dramma completo». Basti pensare al 6-5 per l’Inter del 1949, con il Milan in vantaggio per 4-1 dopo diciannove minuti. Si narra che i giocatori rossoneri, raggiunto quel punteggio, decisero di fermarsi per non umiliare gli avversari. Ma non avevano fatto i conti con l’orgoglio dei neroazzurri, capaci di un sorpasso da urlo. Verso la fine, il Milan prese pure una traversa, altrimenti la partita sarebbe finita 6-6. Oppure, come non citare la recente doppietta di Giroud del 5 febbraio 2022. L’Inter vince 1-0 ed è assoluta padrona del campo, tanto che il suo allenatore sostituisce alcuni dei suoi uomini migliori. Quattro minuti, e la situazione si ribalta, portando il Diavolo ad aggiudicarsi la sfida e poi il tricolore.

Ultime news

Notizie correlate