Currò: “Inter, Milan in svantaggio anche nel derby sottotraccia con gli arabi”

I più letti

Giacomo Todisco
Nato a Milano nel 1998, muove i primi passi nel mondo del giornalismo all' età di 20 anni. Con esperienza in campo sportivo in generale, sfrutta la sua passione per informarsi su gran parte del panorama calcistico. Appassionato di Premier League e Liga spagnola. Tifoso del Milan da sempre.

Gli arabi di PIF, il fondo Oaktree e le situazioni di Milan e Inter: Enrico Currò svela il “derby sottotraccia”

Torna ricorrente il tema degli arabi del fondo PIF, che guardano sempre con interesse al calcio e in particolare a quello italiano in direzione Milan e Inter. Questa mattina, su La Repubblica il giornalista Enrico Currò dedica uno spazio per rivelare il derby che sarebbe congelato per l’acquisizione dell’Inter da parte di Oaktree.

Da un’Inter all’altra

Introducendo al tema del “futuro che inquieta i milanisti”, la penna rivela che, al di là del campo, il Milan sarebbe “in svantaggio anche nel derby sottotraccia per sedurre gli investitori arabi”. In particolare, nei mesi scorsi sarebbero rimasti attratti dal club nerazzurro e dall’idea di acquisire l’Inter Miami di Beckham usufruendo di finanziamenti riconducibili al fondo PIF.

La situazione creatasi con gli americani di Oaktree, però, “congela tutto, riaprendo dunque questo fronte del derby“. Tuttavia, secondo Currò in via Aldo Rossi persisterebbe ugualmente “lo stallo, con l’ansia per l’inchiesta della magistratura sulla proprietà”.

Ultime news

Notizie correlate