Milan, Raiola: “Ibrahimovic dirigente farà bene. Ma con gli agenti…”

I più letti

L’agente Enzo Raiola ha parlato di Zlatan Ibrahimovic nelle vesti di dirigente del Milan, commentandone anche le parole in conferenza

Intervistato da Calciomercato.com, Enzo Raiola ha parlato di Zlatan Ibrahimovic e della sua prima conferenza stampa da dirigente del Milan. Per l’agente il campione svedese non avrà difficoltà nel suo nuovo ruolo, anche grazie al suo carattere forte ma riflessivo. Giusto secondo Raiola che Zlatan Ibrahimovic non si metta a discutere troppo con gli agenti, usando la propria esperienza per altro: le parole del procuratore sul nuovo Operating Partner del Milan di RedBird.

Riflessivo, ma non paziente

Sulla prima conferenza stampa di Ibrahimovic da dirigente del Milan, Raiola ha confermato che “anche a me ha sempre detto che non voleva entrare in discorsi legati alle cifre, ai numeri… ha scelto Mino come agente per far fare tutto a lui“. Il riferimento è alla risposta dello svedese sul suo coinvolgimento o meno nelle trattative del calciomercato rossonero. Raiola conferma: “Quando dice che ha poca pazienza ha ragione: non può sedersi a trattare con gli agenti, la sua esperienza va sfruttata per altro“.

Per l’agente, lo Zlatan Ibrahimovic dirigente del Milan sarà “una persona molto riflessiva, e spesso gli errori si fanno quando si improvvisa o c’è fretta di fare determinate scelte“. Lo svedese, chiude l’agente, farà bene perchéha grande esperienza e un carattere talmente forte che non c’è pressione che può smuoverlo“.

Ultime news

Notizie correlate