Ibrahimovic esalta Giroud: “Merita il Mondiale”

I più letti

Giacomo Mirandola
Residente in un paesino in provincia di Novara, nasce a Gallarate il 21 dicembre 1998, poche ore dopo Kylian Mbappé, con cui condivide la passione ma non il talento. Diplomato al liceo scientifico e laureato in Scienze della Comunicazione, la sua vita, alla costante ricerca di emozioni, lo ha portato a conoscere e ad appassionarsi a quasi tutti gli sport praticati sul pianeta. Giornalista, speaker e audiodescrittore all'occorrenza, fa questo lavoro per esigenza, non per scelta. Un solo obiettivo: trasmettere agli altri anche solo un parte delle emozioni che lo sport gli sa regalare ogni giorno.

Uno dei punti di forza del Milan degli ultimi anni è stato senza dubbio il giusto connubio di giovani promettenti e giocatori d’esperienza. Se c’è un ruolo ricco d’esperienza più di tutti gli altri è indubbiamente l’attacco, il ruolo di centravanti soprattutto. Origi è il più giovane, ma vanta comunque un passatto vincente al Liverpool, con tanto di vittoria con gol in finale della Champions League. Olivier Giroud è il titolare. Nonostante i suoi 36 anni di età, il francese riesce ancora ad essere decisivo nei momenti che contano. Questa dote è certamente frutto delle molte sfide di altissimo rilievo che Giroud ha giocato, sia con i club (il Chelsea soprattutto) che con la nazionale francese. Il classe 1986, infatti, vanta nel suo palmares un’Europa League, una Champions League ed un Mondiale, oltre a diversi trofei nazionali tra Francia, Inghilterra ed Italia. Infine c’è Zlatan Ibrahimovic. Lo svedese ha addirittura 41 anni. Dal suo ritorno al Milan non è riusicto a giocare con continuità a causa dei molti problemi fisici. Ha però dato una grandissima mano alla squadra, specialmente sotto il profilo mentale. Proprio Ibrahimovic ha voluto parlare del suo compagno al Milan Olivier Giroud in un’intervista ai microfoni di Canal+.

Leggi QUI – L’ultimo Milan agli ottavi di Champions League, che fine ha fatto? –

“Se merita di andare al Mondiale? Sì, è un vincente e una persona seria. Non è uno che farà mai 40 gol all’anno, ma porta quel qualcosa alla squadra che altri non fanno. Non è egocentrico, gioca per tutti. Quando è arrivato ha dato una grande mano alla squadra e fatto grandi cose”. Così Zlatan Ibrahimovic ha voluto esaltare Olivier Giroud, sia per quanto ha fatto nella sua carriera che per quello che sta dando al Milan. Proprio ieri, infatti, il centravanti francese è stato ancora decisivo in una gara importante. Per lui due gol e un assist nella vittoria per 4-0 contro il Salisburgo che è valsa al Milan la qualificazione agli ottavi di finale di Champions League.

 

Photocredit: acmilan.com

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here

Ultime news

Notizie correlate