Milan, Criscitiello: “Ibrahimovic un errore. Voci a Milanello dicono che…”

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Criscitiello ha riportato alcune voci sul comportamento di Zlatan Ibrahimovic, da poco dirigente Milan, nella vita di Milanello

Dopo il licenziamento dell’ormai ex direttore dell’area tecnica Paolo Maldini, tifosi del Milan e addetti ai lavori hanno imputato al club la colpa di non avere “un uomo di campo“: la figura di Zlatan Ibrahimovic, entrato nella dirigenza rossonera a dicembre, è stata letta proprio in questo senso. Per Michele Criscitiello, però, “Zlatan Ibrahimovic in questo Milan non andava messo“. L’opinione del direttore di Sportitalia, espressa in un editoriale sulle colonne del portale, è forte e fa riferimento a quell’esperienza e quella competenza che lo svedese in questo momento, a detta sua, non ha. Ma non ci sono solo le divisioni interne con Furlani a far discutere.

Le voci da Milanello

Secondo quanto riportato dal giornalista, da Milanello arrivano delle voci che riguardano l’impatto che ha avuto Zlatan Ibrahimovic sul mondo Milan. Criscitiello scrive di uno svedese che “si comporta ancora da calciatore/allenatore” con un comportamento “che mette in difficoltà anche lo stesso Pioli“. Ibrahimovic, continua il giornalista, “direbbe agli ex compagni come e cosa fare in campo, disorientando lo stesso calciatore che giustamente deve ascoltare le indicazioni del proprio mister e non di un dirigente che non ha diritto a dare questi consigli“.

Ultime news

Notizie correlate