Milan, Ibrahimovic: “Berlusconi motivava come un avversario, qui grazie a lui”

I più letti

Andrea Rabbi
Nato sul Lago di Garda alla fine del 1998, laureato in Editoria e Giornalismo. Ho da sempre coltivato il sogno che il calcio entrasse a far parte stabilmente della mia vita professionale, e poter iniziare questo percorso scrivendo della mia squadra del cuore è sicuramente motivo di grande orgoglio. Cresciuto accompagnato dalle gesta del grande Kakà, vago da tempo alla ricerca di un degno erede in maglia rossonera

Nel documentario dedicato a Silvio Berlusconi, anche Zlatan Ibrahimovic ha elogiato l’uomo che lo portò per la prima volta al Milan

Per commemorare il primo anniversario della scomparsa dell’ex Presidente del Milan Silvio Berlusconi, anche Zlatan Ibrahimovic ha preso parte al documentario“Caro presidente, un anno dopo”, in onda questa sera sulle reti Mediaset. L’attuale Senior Advisor di RedBird ha speso parole di stima nei confronti di chi lo ha portato a vestire la maglia rossonera.

Le parole di Ibrahimovic

“Mi motivava tantissimo e parlavamo di tutto insieme, avevamo un bellissimo rapporto, avevo tanto rispetto verso di lui. Era come un esempio per tutti, mi dava tanta forza e tanti consigli, è grazie lui che sono arrivato al Milan nel 2010, lui mi ha chiamato e io gli ho detto arrivo. Era come un avversario, ma in senso positivo perchè era come me con obiettivi e mentalità. Silvio quando entrava in una camera aveva un’energia incredibile, ci faceva ridere e ci dava tanta energia, era perfetto, un esempio perfetto perchè ha avuto più successi di tutti, gli ho voluto tanto bene”.

Ultime news

Notizie correlate