Milan – Verona, Pioli: “Vittoria importante! Leao? si esagera troppo, Krunic purtroppo…”

I più letti

Lorenzo Iadevaia
Classe 1996, appassionato a 360 gradi di calcio, sport con uno spiccato interesse per il campo della comunicazione, dell'informazione e dei media, è cresciuto professionalmente nelle web radio con sede in Toscana tra Prato e Firenze come speaker in programmi radiofonici e rubriche sportive e come web editor di un portale di informazione prima di approdare a Radio Rossonera in qualità di redattore del sito web e ritornare a occuparsi di calcio seguendo le notizie del mondo Milan. L’attenzione allo scenario social e il desiderio di essere sempre informato e aggiornato sono le caratteristiche che lo contraddistinguono.

Milan – Hellas Verona, il commento di Pioli al match deciso da Leao, la brutta notizia di Krunic e le possibili alternative al bosniaco

Stefano Pioli è stato intervistato ai microfoni di DAZN al termine del match vinto di misura dal Milan contro il Verona. L’allenatore emiliano ha parlato del match deciso da Rafael Leao, dell’infortunio di Rade Krunic e delle possibili alternative in quel ruolo da poter sfruttare nella rosa a disposizione. Infine, l’allenatore dei rossoneri, oggi per la prima volta in tenuta lilla, ha detto la sua opinione sul cambio di modulo attuato in questa partita. Qui tutte le dichiarazioni di Pioli nella zona interviste di San Siro alla fine di Milan – Hellas Verona.

MILAN, COMPAGNONI DIFENDE PIOLI: “OK LE CRITICHE, PERÒ…”

Milan – Hellas Verona, il commento di Pioli

“Giochiamo sempre per vincere ed è una vittoria importante, perché è stata una settimana faticosa dal punto di vista mentale e fisico. Abbiamo affrontato una squadra che sta bene in questo momento e ci ha aggredito tanto. Forse la nostra costruzione è stato un pò troppo lenta e ci è mancata qualche giocata tra le linee e qualche profondità sugli esterni, però abbiamo giocato da squadra”.

 “TURNOVER? SARÀ DECISIVO PER LO SCUDETTO! MA PIOLI…”: IL PENSIERO DEL GIORNALISTA

Bene Leao, troppa negatività sui giocatori

“Bene, perché noi ragioniamo così. Non possiamo andare dietro a tutto… Penso che si esageri un po’ nella negatività che c’è intorno ai miei giocatori. Per quanto mi riguarda mi prendo tutte le responsabilità, ci ho sempre messo la faccia e ce la metterò sempre. Alleno un gruppo molto responsabile che sa che l’errore di un compagno è l’errore di tutti. Sa che non solo con le parole bisogna stargli vicino ma anche con comportamenti ed atteggiamenti. Io ho la fortuna di allenare un gruppo veramente coeso e compatto. Rafa ha fatto quello che doveva fare. A volte parte meno bene ad inizio partita e poi cresce. Oggi è partito molto bene e poi a volte è uscito, ma sta facendo la sua strada. Deve essere felice e lo è: sta bene con tutti, sta bene con questa maglia addosso, sta bene col club, sta bene con i tifosi e con noi. Deve sapere che quando diventi un grande calciatore devi sopportare anche delle aspettative alte”.

MILAN – HELLAS VERONA, LE PAGELLE: DECIDE LEAO! LA SQUADRA DI PIOLI TORNA ALLA VITTORIA

Milan – Verona, Pioli sull’infortunio di Krunic e le alternative

“Purtroppo credo che abbia un problema muscolare. Ha sentito qualcosa al flessore quindi sicuramente qualcosina c’è stato. L’entità non posso saperla e credo sarà difficile vederlo nelle prossime partite ma abbiamo a disposizione altre caratteristiche e giocatori. Dall’inizio dell’anno sto provando Adli in quel ruolo e sta facendo bene, adesso avrà le sue occasioni anche lui. Ci sono anche altri centrocampisti, possiamo cambiare qualcosa davanti… L’importante è che i ragazzi stiano bene insieme, compatti, uniti, volenterosi nelle partite difficile come quella di oggi”. Pioli ha poi parlato delle alternative a disposizione per sopperire all’assenza di Krunic: “In questo momento se Krunic viene a mancare per qualche partita abbiamo due giocatori che possono giocare in quel ruolo lì: Adli e Reijnders. Giocheremo ogni tre giorni, giocheranno tutti. Non è un singolo ma è la squadra che deve lavorare in un certo modo. Oggi ho cambiato per necessità, solamente ieri pomeriggio abbiamo saputo che Calabria e Theo non sarebbero stati della partita e abbiamo cambiato qualcosina anche se abbiamo mantenuto una costruzione con 5 giocatori e abbiamo mantenuto 5 giocatori offensivi. Ho visto una squadra che ha lavorato tanto ed è rimasta in partita con intelligenza e lucidità”.

MILAN-VERONA, FUORI KRUNIC? PIOLI PENSA AD UN “NUOVO” REIJNDERS

L’interpretazione fa vincere non il modulo

“Nel modo più assoluto non ho mai creduto che il sistema di gioco ti faccia vincere le partite ma è l’interpretazione delle partite, giocare con lucidità e con precisione. Musah può fare benissimo questo rulo perché ha una gamba incredibile, Theo lo può fare, anche Florenzi. Per me la cosa molto positiva è che in una mezza seduta da venti minuti in allenamento, cambiando tanto oggi la squadra non ne ha risentito. Queste mi dà la possibilità in futuro di utilizzare questo modulo. Se c’è un giocatore che può sfruttare al massimo la difesa a tre è Simon Kjaer, che da centrale con la copertura degli altri è più preparato a lavorare in un centro modo. Ora mercoledì ci sarà un’altra partita difficile”.

PRIMAVERA, IL MILAN CONTINUA A VOLARE! TRIS IN 4 MINUTI E JUVENTUS KO

SCORRI PER ALTRE
NEWS MILAN E NOTIZIE MILAN

Milan Verona Pioli

Ultime news

Notizie correlate