Milan-Genoa di protesta: rischi, precedenti e coincidenze (2013 e 2015)

I più letti

Davide Giovanzana
Nato in provincia nel 1997, Laureato in scienze della comunicazione. Ho studiato e lavorato con un solo obiettivo nella testa, rendere una passione il mio lavoro: raccontare il Milan alla gente del Milan. Ho un debole per le storie difficili e per gli underdog in tutti gli sport

Anche il Corriere dello Sport conferma la possibilità di una protesta a San Siro durante la sfida tra Milan e Genoa: due coincidenze riportano al passato

A poche ore dal fischio d’inizio della 35esima giornata di Serie A, il Milan aspetta il Genoa in un San Siro che non sarà il solito. Questo perché “c’è il fondato rischio che una perturbazione, sotto forma di malcontento del popolo milanista, domenica si abbatta sullo stadio di San Siro” in occasione di Milan-Genoa. Andiamo nel dettaglio.

Malcontenti e coincidenze

Il Corriere dello Sport ha riportato questa mattina che, per il Milan, “una contestazione per domenica va messa in conto” prima, durante o dopo la sfida con il Grifone. Per il quotidiano potrebbero arrivare striscioni di protesta dalla Curva Sud Milano, così come “molte meno persone del solitopotrebbero non presentarsi a San Siro.

Le coincidenze, continua il CorSport, riguardano in questo caso la visita del Genoa a San Siro. Il quotidiano ricorda che sia nel 2013 che nel 2015, in occasione di un Milan-Genoa ci sono state pesanti contestazioni da parte del tifo organizzato. Nel 2013, “400 ultrà bloccarono le uscite” ottenendo il confronto con una parte della squadra, mentre nel 2015 “i tifosi formarono una gigante scritta per raffigurare una parola eloquente: basta“.

Ultime news

Notizie correlate